IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Punteruolo rosso, il sindaco di Borghetto ordina l’eliminazione delle piante infestate

Gli interventi sono a spese dei proprietari

Borghetto Santo Spirito. Il sindaco di Borghetto Santo Spirito, Giancarlo Canepa, ha emesso un’ordinanza che dispone l’eliminazione delle piante infestate dal punteruolo rosso che risultino “fortemente intaccate o compromesse dal coleottero”. Il documento fa seguito a quanto previsto dalla regione Liguria, che di recente ha aggiornato il “Piano d’azione regionale per contrastare l’introduzione e la diffusione del punteruolo rosso della palma”.

“L’espansione delle infestazioni sta mettendo a rischio la presenza delle palme su tutto il territorio non solo comunale ma ligure – spiegano dal Comune di Borghetto – e potrebbe causare un incalcolabile danno economico, ambientale e paesaggistico, oltre che sostituire pericolo per la pubblica incolumità, correlato alla caduta al suolo di parti vegetali e/o piante infestate. E’ pertanto necessario ed urgente procedere, secondo le direttive della Regione, per contrastare l’introduzione e la diffusione del punteruolo provvedendo nell’immediato alla distruzione degli individui di piante infette”.

Gli interventi sono a cura e spese dei proprietari e non comportano alcun indennizzo in quanto valgono come prescrizioni fitosanitarie. L’inosservanza comporta l’applicazione di una multa da 520 a 3.120 euro, fermo restando che il soggetto inadempiente potrà incorrere nell’applicazione dell’articolo 500 del codice penale. In caso di inerzia il Comune provvederà all’esecuzione delle operazioni previste nel provvedimento andando poi ad addebitare le spese ai soggetti interessate.

Nelle settimane passate tutti i sindaci del comprensorio si erano appositamente riuniti a Finale Ligure, per stabilire azioni comuni sull’importante argomento. Il Comune di Borghetto Santo Spirito era rappresentato sia dal sindaco Canepa che dal consigliere con delega al verde pubblico Alessio D’Ascenzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.