IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Polo scolastico di Albenga, il Pd chiede la testa di Ciangherotti “Lasci la delega all’edilizia scolastica in Provincia”

“Chiediamo inoltre che il consiglio provinciale prenda le distanze dalle sue parole provocatorie”

Più informazioni su

Albenga. Si infiamma la polemica sul progetto per la realizzazione del nuovo Polo Scolastico di Albenga.

Gli accesi botta e risposta tra il Pd e Forza Italia hanno animato gli ultimi giorni all’ombra delle torri ingaune e, dopo l’ennesimo attacco firmato dal consigliere forzista Eraldo Ciangherotti nella giornata di ieri, oggi è arrivata la replica del Partito democratico albenganese, che non è certo andato per il sottile, chiedendo al consigliere provinciale di rimettere le sue deleghe, ma non solo.

“Visto che la Provincia, a seguito della firma del Protocollo d’intesa, si è impegnata in prima persona nella realizzazione del Polo Scolastico, riteniamo necessario che Ciangherotti, che non crede nel progetto e, allo stesso modo, si è dimostrato inadeguato anche a gestire l’emergenza riscaldamento nelle scuole, faccia un passo indietro e rimetta la delega all’edilizia scolastica nelle mani del presidente della Provincia”, hanno tuonato dal Pd. – Inoltre, chiediamo che il consiglio provinciale prenda le distanze dalle consuete, provocatorie parole dello stesso consigliere”.

“Eh sì, perché il rosicone Ciangherotti, pur di avere tre minuti di visibilità, ha tentato ancora una volta di spegnere i sogni di centinaia di ragazzi, desiderosi finalmente di poter studiare in un ambiente moderno e adatto alle loro esigenze, quale sarà il nuovo Polo Scolastico”.

“Come un ottimo fabbricatore di fake news, dopo avere messo in rete cifre sbagliate, per ‘smontare’ il successo di questa amministrazione comunale e dell’onorevole Vazio, punta il dito contro la presunta assenza degli stanziamenti per demolire la struttura dell’ex caserma Turinetto. Sul punto ricordiamo che il sottosegretario De Filippo, nell’incontro di Albenga, aveva assicurato che attraverso l’incremento degli stanziamenti si possono coprire le demolizioni”.

“Non vogliamo affermare che realizzare un’opera così importante non sarà impegnativo, tuttavia è chiaro che se non si fa niente, come Ciangherotti, che è abituato a non amministrare oltre che inadatto, problemi non ce ne saranno mai”, hanno concluso dal Partito democratico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.