IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Plodio capolista, Massimiliano Brignone: “Saremo competitivi sino al termine del campionato” risultati

Sei vittorie, due pareggi e nessuna sconfitta, i numeri dicono che i bormidesi fanno sul serio

Savona . Sei vittorie, due pareggi, nessuna sconfitta, tredici reti segnate e quattro subite... i numeri dicono che il Plodio fa sul serio e prova ad andare in fuga, puntando la prua sulla Prima Categoria… anche se il Millesimo non demorde e cerca di rintuzzare l’attacco dei cugini bormidesi.

E’ questo che dice la vittoria a Carcare… ma chiediamolo anche a mister Massimiliano Brignone…

“Indubbiamente i numeri avallano questa ipotesi… se riuscissimo a mantener questi ritmi, facendo dieci punti ogni quattro gare, potremmo centrare l’obiettivo direttamente, senza passare sotto le forche caudine dei play off, nostro obiettivo stagionale dichiarato”.

Il tecnico, che già da giocatore aveva le ‘physique du rôle’ dell’allenatore, per intelligenza tattica, carisma e capacità di leggere le partite, crede fermamente nella possibilità della propria squadra di essere competitiva sino al termine del campionato.

“Ogni domenica veniamo affrontati con un altro spirito dalle nostre avversarie… è una difficoltà in più, ma questo stato di cose, allo stesso tempo, ci gratifica, perché sta a significare che incutiamo timore e tale constatazione non fa altro che accrescere la nostra autostima”.

Quale segreto vi ha portato a primeggiare in classifica?

“Il gruppo, prima di tutto… davvero forte a livello tecnico, ma soprattutto caratteriale; la rosa ampia ci permette di mettere in campo, ogni domenica, una formazione altamente competitiva”.

Visto il tuo passato da difensore, vogliamo dire che il disporre di una difesa forte e granitica, aiuta molto?

“Certo, se disponi di una linea difensiva di valore, che sa muoversi in modo organizzato, hai la base per costruire i successi di ogni squadra. Nel calcio moderno, gli allenamenti vanno organizzati per reparto, per curare ogni aspetto nel dettaglio.
L’organizzazione difensiva deve essere perfezionata con esercitazioni specifiche, per ricreare le situazioni di gioco, che possano presentarsi la domenica…

Quali sono i giocatori che ti hanno colpito di più per bravura e rendimento?

“Luca Lussi, il nostro portiere, è una autentica garanzia, assieme ai compagni di reparto, è
l’artefice principe della solidità difensiva. Poi mi ha stupito il rendimento di Stefano Porcu, che pur riprendendo a giocare, a distanza di parecchio tempo, sta esprimendosi oltre ogni più rosea aspettativa, mentre Nicolò Guastamacchia (ndr, classe ’96) si sta imponendo come uno dei giovani più interessanti”.

Quanto è importante, per un allenatore, avere alle spalle una buona società?

“Credo sia fondamentale… i nostri dirigenti operano in sintonia, il nuovo impianto in erba ha avvicinato nuovi giocatori alla società, il poter disporre della sede vicino al campo, fa sì che diventi un punto di ritrovo e di incontro… poi è ovvio che i risultati positivi amplificano il tutto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.