IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra, coppia con 4 figli senza casa e senza lavoro: “Ora abbiamo un tetto ma il Comune ci ha illusi sul contributo” foto

I coniugi ora vivono ad Albenga con i loro figli in un appartamento messo a disposizione dalla parrocchia del Sacro Cuore

Pietra/Albenga. Torna a far discutere la vicenda della famiglia di Pietra Ligure con quattro figli che, sino a pochi mesi fa, era costretta a dormire in macchina dopo che i due coniugi erano rimasti entrambi senza casa e senza lavoro. La notizia, raccontata per la prima volta dal nostro giornale, scatenò una vera e propria ondata di solidarietà che coinvolse privati cittadini, associazioni e istituzioni (cliccate QUI per leggere la storia).

Coniiugi pietresi in difficoltà: la casa di Albenga presso il Sacro Cuore

Proprio in questi i giorni i due coniugi hanno firmato il contratto di comodato d’uso gratuito che, almeno per un anno, gli permetterà di vivere insieme ai loro quattro figli all’interno di un appartamento messo a disposizione dalla parrocchia del Sacro Cuore di Albenga. Il locale è ancora in via di allestimento, buona parte degli arredi sono stati donati da privati cittadini e la solidarietà è stata così forte da costringere i due coniugi a rimandare indietro molte delle tantissime offerte di aiuto ricevute. Attualmente la cucina è l’unico locale della casa ancora da sistemare ma i nuovi arredi dovrebbero arrivare tra pochi giorni.

Se da un lato l’emergenza abitativa sembra ormai essere un lontano ricordo, dall’altro lato, però,  la madre dei quattro figli torna a farsi sentire: “Siamo grati e ringraziamo la parrocchia per averci dato un tetto sotto il quale dormire – racconta la donna – tuttavia mio marito continua a non avere un lavoro e anche se,  grazie sempre alla parrocchia e i City Angels di Albenga, il cibo non manca mai, non abbiamo certezze economiche e anche il contributo promesso dal Comune di Pietra Ligure non è ancora arrivato. Ci hanno illusi”.

La famiglia per cenare si reca ogni sera all’osteria “Rosetta”, nel centro storico ingauno. Infatti, i proprietari del locale si sono resi disponibili ad offrire un pasto caldo ogni giorno ai due coniugi e ai loro figli.

Resta ancora sospesa, pertanto, la questione dell’impiego lavorativo del marito che, attualmente, non ha un lavoro. L’uomo, dopo aver inviato il curriculum ad un’azienda di Villanova (la Flexopack) che, in un primo tempo, sembrava potergli offrire un’occupazione, resta in attesa di una offerta di lavoro e lancia un appello affinché qualcuno lo aiuti.

Clicca qui per leggere la replica del vicesindaco di Pietra Ligure, Sara Foscolo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.