IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Meeting di Savona cresce ancora: 140 posizioni guadagnate in un anno

L'atletica a Savona trova una casa sempre più consistente: il Memorial Giulio Ottolia si avvicina alle prime cento posizioni della classifica mondiale

Savona. Il Meeting di Savona – Memorial Giulio Ottolia scala centoquaranta posizioni e guadagna 5.000 punti nella classifica Iaaf mondiale, compilata da All-athletics: è un risultato di prestigio, “come passare dalla Serie B alla Champions league”, ha dichiarato Marco Mura, l’anima dell’Ottolia.

Al Fontanassa l’atletica che conta corre sempre di più: la sintesi della classifica dopotutto è questa. La gara savonese è cresciuta anno dopo anno, risalendo non solo le posizioni nazionali, ma balzando in avanti anche nella graduatoria mondiale. Parliamo di centoquaranta (140!) posizioni guadagnate in una stagione, un risultato che “inorgoglisce molto” l’organizzazione.

“Sono felicissimo innanzitutto perché il nome di Savona così va in giro per il mondo – dichiara Marco Mura a Ivg.it – stiamo parlando di un meeting che è nei pressi dei migliori cento. Il suo valore intrinseco sta anche nel fatto che i meeting che ci attorniano nella classifica hanno budget superio di di qualche zero”. Il successo della manifestazione savonese è merito “dello sforzo dello staff organizzativo, del cuore che ci abbiamo messo in questi anni”, spiega sempre Mura, che sottolinea anche il ruolo del suo mestiere: “la conoscenza degli atleti, dell’atletica e dei manager”.

Caratteristica non trascurabile è anche la pista del Fontanassa, azzurra e “spaziale, grazie al doppio rettilineo omologato che permette di sfruttare al meglio le condizioni atmosferiche di Savona”.

Il Meeting Città di Savona occupa ora una posizione di tutto rilievo nell’atletica italiana, dominata dal Golden gala di Roma: la gara era già inserita nel Circuito Fidal, un gruppo di meeting direttamente legato alla federazione italiana. Savona è stato il secondo miglior meeting del circuito, superato solo da Gavardo per alcune centinaia di punti, ma “Gavardo ha sfruttato i punti della gara dei kenyani nel premeeting del giorno prima”, spiega Mura, chiarendo le prospettive della prossima edizione.

Per il 2018 puntiamo soprattutto a potenziare la partecipazione straniera, salendo nella top five dell’atletica italiana”, una prestazione tutt’altro che impossibile. Ciò porterebbe la manifestazione savonese nella top 100 dei meeting a livello mondiale, una situazione di enorme prestigio per la città della Torretta, qualcosa che neppure le amministrazioni locali potrebbero a quel punto ignorare. Diventerebbe, in realtà, un importante fronte di investimento per molte realtà locali.

Buona anche la prestazione del Meeting Arcobaleno di Celle Ligure: i suoi 70.969 punti valgono il nono posto italiano, davanti a ben tre dei meeting Fidal, che dovrebbero essere il fiore all’occhiello dell’atletica nazionale. Anche qui le prospettive di crescita potrebbero aprire nuove porte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.