IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Iaido, tre savonesi ai campionati europei foto

Carlo Sappino in gara con il team della Nazionale negli individuali; Gianfranco Palermo e Vittorio Secco giudici di gara

Savona. Al PalaRuffini di Torino, sabato 4 e domenica 5 novembre, erano tre i savonesi del Circolo Scherma Savona Kendo che, a vario titolo, hanno partecipato ai ventiquattresimi campionati europei di iaido, organizzati quest’anno dalla Confederazione Italiana Kendo.

Si tratta del savonese Gianfranco Palermo e dell’albenganese Vittorio Secco, selezionati come giudici di gara per la gestione degli incontri, e del savonese Carlo Sappino che ha gareggiato col team della Nazionale negli individuali, categoria quinti dan.

Lo iaido è forse la più tradizionale delle discipline marziali giapponesi, le sue radici affondano nel lontano VII secolo, e certamente è quella che più è vicina alla filosofia zen degli antichi samurai.

Questa “via della spada” si integra con la più nota disciplina del kendo. Entrambe rappresentano due facce della stessa medaglia: nel kendo si ha un avversario vero e si utilizza una spada finta, nello iaido, al contrario, si utilizza una spada vera contro un avversario immaginario.

Il suo scopo è “tagliare il nemico interiore”, potremmo dire tagliare l’ego, ma nulla di astruso, molto studio e molto sudore in palestra nella ricerca della perfezione nell’uso delle tecniche di spada dei samurai, condensate in circa 160 kata, forme, senza avversario.

L’aspetto agonistico si materializza nel confronto tra due contendenti che di fronte a tre arbitri eseguono gli stessi kata sottoponendosi poi al giudizio arbitrale che decreterà il vincitore.

Gianfranco Palermo (terzo dan di iaido) e Vittorio Secco (secondo dan di iaido) sono stati selezionati anche per la loro esperienza e conoscenza della disciplina della spada giapponese; entrambi, nella loro carriera agonistica si sono aggiudicati un titolo italiano nella rispettiva categoria.

Loro il compito di gestire un’area di gara rivestendo i vari ruoli di cronometristi, verbalizzatori, gestori della classifica e della cronologia degli incontri, dai gironi eliminatori ai successivi incontri ad eliminazione diretta fino alla finale.

Ospiti a Torino della Confederazione Italiana Kendo, hanno anche potuto partecipare al seminario tenuto, venerdì 3 novembre, dai tre maestri giapponesi inviati dalla federazione nipponica a soprintendere al campionato europeo, Teruo Mitani, Junichi Kusama e Masato Nakamura, tutti ottavi dan, massimo grado nello iaido (ancora non raggiunto da alcun occidentale).

Carlo Sappino (quinto dan di iaido), già detentore del titolo nazionale per il 2017, ha invece gareggiato nel campionato individuale ottenendo il fighting spirit, premio assegnato dagli arbitri ai migliori competitori delle varie categorie.

Nel palmarès del savonese figuravano già un argento e due bronzi ottenuti in precedenti edizioni del campionato continentale. Questo di Torino infatti è il sesto campionato europeo di Sappino con la Nazionale italiana, dopo quelli disputati a Mierlo in Olanda, a Mèze in Francia, ad Helsinki in Finlandia dove conquistò un argento negli individuali ed il bronzo a squadre, aBerlino in Germania con un altro bronzo e a Budapest inUngheria.

Il campionato europeo 2017 si è concluso con un grosso bottino per l’Italia: 8 medaglie. Tre d’oro: Ilaria Mencaroni di Pisa categoria mudan (senza la cintura nera, ovvero il dan), Chiara Bonacina di Torino, categoria secondi dan, Claudio Zanoni Torino categoria sesti dan e coach della nazionale. Due d’argento: Alessandro Theunissen di Pisa categoria primi dan, Davide Devecchi di Milano categoria quinti dan e vice coach della nazionale. Una di bronzo: Pierluca Regaldi di Torino categoria quarti dan. Due fighting spirit: Carlo Cardani Milano categoria terzi dan, Carlo Sappino di Savona categoria quinti dan.

Nella gara a squadre l’Italia non ha raggiunto il podio.

Kendo e iaido sono praticati a Savona, Albenga e Imperia con l’Asd Circolo Scherma Savona Kendo. Per informazioni è possibile scrivere a savonakendo@libero.it.

Nelle foto sotto: PalaRuffini, cerimonia di apertura, la squadra italiana è la prima a destra; Carlo Sappino a destra durante il giudizio arbitrale; Carlo Sappino nella foto di rito, terzo da destra in ginocchio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.