IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata contro la violenza sulle donne, a Loano il convegno “Non ti perdono”

Sabato 25 novembre nella sala polivalente del comando dei vigili di via dei Gazzi

Loano. In occasione della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne” sabato 25 novembre a Loano si svolgerà il convegno “Non ti perdono”, organizzato dall’Asd Krav Maga Parabellum Urban Combat Selfe Defense in collaborazione con l’assessorato alla polizia municipale, l’associazione Penelope Liguria, il Collegio Ipasvi di Savona (Ordine provinciale Infermieri, Infermieri Pediatrici e Assistenti Sanitari) e lo Csen.

La tavola rotonda, che si terrà nella sala conferenze del comando di polizia municipale di via dei Gazzi, si inserisce nell’ambito delle collaborazioni strutturate con le organizzazioni del Terzo Settore che operano nel campo del contrasto alle forme di violenza, specie quella di genere.

Il documento unico di programmazione del Comune di Loano (2016/2019) prevede infatti l’obiettivo strategico sintetizzato nello slogan “Una città giusta è una città più sicura” che si traduce operativamente con l’avvio e il consolidamento di collaborazioni strutturate con le organizzazioni che operano nel campo dell’educazione alla legalità, del contrasto alle forme di violenza, del contrasto di ogni tipo di discriminazione, nonché al contrasto alla criminalità organizzata e mafiosa, ai fenomeni dell’usura e dell’estorsione e per il sostegno alle vittime dei reati, agevolando la loro presenza sul territorio.

Alle 9.30, dopo i saluti del vice sindaco Luca Lettieri, i relatori inviati a parlare entreranno nel merito del tema della giornata. Ad approfondire la normativa di riferimento sarà l’avvocato Eva Rocca, presidente dell’associazione Penelope Liguria. Affronterà gli aspetti psicologici la psicologa e psicoterapeuta Monica Ricci. Il ruolo delle strutture mediche e ospedaliere è il tema che tratterà l’infermiera Silvia Ferraro. Barbara D’Alessandro, mental coach spiegherà come riconoscere i comportamenti aggressivi e come gestire in sicurezza le situazioni a rischio. Di prevenzione e sport parlerà l’istruttore Davide Carosa, presidente dell’Asd Krav Maga Parabellum ed infine il sovrintendente del comando di polizia municipale di Loano Marilena Marinelli descriverà le modalità di intervento degli organi di polizia, facendo riferimento alla situazione del comprensorio loanese.

“Gli enti locali – dice l’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca – possono svolgere un ruolo importante nella prevenzione della violenza sulle donne e nel miglioramento della sicurezza generale. Per prevenire detto inqualificabile fenomeno occorre dare un approccio preventivo. La violenza di genere ha origini nell’organizzazione patriarcale della nostra società e alla ancora presente disparità di potere tra uomo e donna, all’educazione che abbiamo ricevuto e che impartiamo ai nostri figli. Occorre educare i bambini e le bambine fin dalla prima infanzia. Insegnare loro il rispetto dell’altro e delle altre opinioni”.

“In numerosi paesi, il femminicidio è diventato una delle principali cause di decesso delle donne ed è spesso l’atto finale di una serie di molestie e di aggressioni. Importante è il lavoro svolto delle forze dell’ordine, della magistratura e degli avvocati impegnati a sostenere le vittime in questa difficile battaglia. Il convegno ‘Non ti perdono’ per la sua capacità di divulgare ed educare, rientra a pieno titolo tra le azioni preventive che il Comune di Loano vuole mettere in campo.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.