IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bilancio Varazze, il M5S all’attacco del sindaco: “Troppi aumenti, giunta senza programmazione”

Ieri sera il consiglio comunale varazzino ha discusso “una corposa variazione al bilancio del Comune"

Varazze. Critiche alla gestione finanziaria della giunta del sindaco Alessandro Bozzano “a partire dalla necessità di ripetuti e cospicui adeguamenti che rivelano una scarsissima programmazione” sono arrivati ieri dai consiglieri del Movimento 5 Stelle i Varazze Armida Fazio e Antonio Gustavino.

Ieri sera il consiglio comunale varazzino ha discusso “una corposa variazione al bilancio del Comune – dicono i due pentastellati – Nel documento troviamo ad esempio un positivo aumento delle entrate Imu grazie ad accertamenti eseguiti, mentre non sembra chiaro né giustificato il mancato introito di una parte della Tari prevista. Per le entrate relative all’occupazione suolo pubblico, la variazione è in positivo, cioè le entrate sono maggiori del previsto, ma su queste entrate rimane il dubbio che da tempo il MoVimento ha sollevato senza ricevere una risposta da parte dell’amministrazione: i marciapiedi occupati a margine dell’eterno cantiere della T1, sono occupati dalla ditta Anteo dietro equo pagamento della tassa o no? Il mistero continua”.

“Un’altra cifra apparentemente poco significativa va ad aumentare le spese per il personale dell’ufficio edilizia privata. Ma anche un piccolo aumento di spesa stupisce, se ricordiamo che l’ufficio viene aperto al pubblico solo mezza giornata alla settimana, mentre l’omologo in altri comuni, per esempio a Celle Ligure, ha un orario giornaliero come quasi tutti gli altri. E a proposito di Celle, la scelta di rinunciare allo stadio per investire nell’impianto dei nostri vicini continua a non convincere e un aumento di spese non previste per ulteriori 26 mila euro, conferma il giudizio negativo che abbiamo sempre espresso sull’operazione”.

“Altra cifra che segnaliamo è quella di 357 mila euro spostati dalla manutenzione delle strade. Anche se i fondi saranno spesi per altri lavori utili, la condizione della maggior parte delle strade comunali non necessita di alcun commento, i cittadini possono benissimo vedere da soli quanto quella cifra fosse utile e forse insufficiente per quello scopo”.

Ultimo capitolo: “Calano gli introiti dei posti barca comunali presenti al porto. Anche se la cifra non è enorme (-35 mila euro) si tratta di un risultato che i consiglieri del MoVimento avevano previsto. Quando il sindaco, alcuni mesi fa aveva annunciato un aumento tariffario per esigenze di bilancio, non giustificato dai prezzi di mercato, ci opponemmo temendo quello che sarebbe accaduto: una rinuncia ai posti comunali per portare la barca presso privati con tariffe più economiche. Avevamo ragione e una volta di più la miopia della giunta non ha scusanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.