IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Balneari, Vaccarezza: “Da Roma arriva uno spiraglio di luce”

Il Partito Democratico in Parlamento ha presentato un emendamento che parla di periodi transitori da 30 a 50 anni per gli attuali proprietari delle concessioni

Più informazioni su

Regione. “Leggere questa mattina gli articoli sul tema dei balneari apre un primo spiraglio di luce nella storia del settore”. A dirlo è il presidente del gruppo consiliare di Forza Italia in regione Liguria Angelo Vaccarezza commentando le ultime notizie sull’applicazione della ormai famosissima Direttiva Europea Bolkenstein, che – spiega il forzista – “vorrebbe mandare a gara tout court le concessioni balneari italiane, senza tutelare minimamente gli attuali proprietari che hanno effettuato importanti investimenti economici sulle aziende, si vedrebbero così portar via il frutto di anni di lavoro”.

“Una piccola ancora arriva oggi da Roma: il Partito Democratico in Parlamento ha presentato infatti un emendamento che parla di periodi transitori da 30 a 50 anni per gli attuali proprietari delle concessioni. Indubbiamente leggere queste parole da una grande soddisfazione a tutti noi liguri e in modo particolare ai rappresentanti di Forza Italia Liguria – continua Vaccarezza – fin dal primo giorno di questa legislatura abbiamo lavorato con impegno per contrastare questo disegno di legge, la cui indiscriminata applicazione avrebbe messo in ginocchio l’intero comparto turistico, con gravi ripercussioni sul sistema economico dell’intera Regione Liguria”.

“Certamente questo atto non rappresenta la fine della battaglia, e nemmeno la soluzione del problema; è un emendamento e come tale va considerato, senza farci trascinare in comprensibili entusiasmi. Aspettiamo di sapere se verrà in effetti approvato ricordando che non andrà certo a incidere in maniera definitiva sul testo principale del decreto legge, che continua ad essere è profondamente sbagliato; ci consente però di prenderci quel tempo che noi tutti auspicavamo per aprire un confronto tra il nuovo Governo e con l’Europa.
Vi sono infatti dei punti chiave che vanno chiariti, dal concetto di scarsità del bene alla differenza fra bene e servizio, al concetto di legittimo affidamento, che se riconosciuto risolverebbe il problema delle evidenze” prosegue Vaccarezza.

“E’ da riconoscere che quanto avvenuto oggi a Roma è un importante passo avanti, sono soddisfatto di osservare che il Partito Democratico abbia fatto un ragionamento scevro da giochi di partito e ci abbia dato ragione. Nel complesso oggi è una giornata sicuramente ricca di spunti positivi. Ma non è ancora il momento di pronunziare la frase di Winston Churchill ‘Mai così tanti dovettero così tanto a così pochi’: certo è che oggi è uno di quei giorno in cui mi sento ancora più orgoglioso di essere ligure. #ilventoècambiato” conclude Vaccarezza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.