IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, manifesta superiorità: 6 a 0 alla Rignanese fotogallery

Tre giorni dopo il successo sul Savona, i biancoazzurri sfoderano un'altra ottima prestazione

Albissola Marina. Se la partita odierna fosse stata giocata nel vicino campo da baseball, ormai dismesso, sarebbe stata interrotta per manifesta superiorità. Infatti il recupero dell’11° turno del girone E di Serie D, giocato al Faraggiana, è stato letteralmente dominato dall’Albissola, che ha travolto per 6 a 0 la Rignanese.

Albissola vs Rignanese

Avanti di due reti nel giro di mezz’ora, i Ceramisti si sono trovati con un uomo in più per l’espulsione del portiere ospite. Hanno colpito altre due volte prima dell’intervallo; poi, nella ripresa, si sono limitati a gestire evitando di infierire sugli avversari, pur segnano altri due gol.

La partita. Fossati schiera un 4-4-2 con Caruso tra i pali; Gulli, Gargiulo, Molinari e Corbelli da destra a sinistra in difesa; Raja e Sancinito in mezzo al campo; Cambiaso e Coccolo esterni di centrocampo; Cargiolli e Piacentini in attacco.

I biancoverdi, reduci da due vittorie consecutive, giocano con Burzagli in porta; Gori, Murras, Meacci, Brenna e Meucci a comporre la linea difensiva; Privitera, Leo e Ndou centrocampisti; Bennati e Pagnotta attaccanti. Un 5-3-2 che in fase offensiva diventa 3-5-2 con Gori e Meucci che salgono sulle fasce.

I primi minuti di gioco mostrano una Rignanese propositiva. Al 3° Pagnotta conquista una punizione; destro di Privitera: Caruso para in presa bassa. Al 5° Gori dal fondo mette in mezzo un pallone pericoloso, Leo in area piccola manca di un soffio la deviazione.

I Zueni, la tifoseria albissolese, iniziano a far sentire il loro incitamento. I giocatori rispondono: all’8° Sancinito da centrocampo con un perfetto lancio trova Cargiolli, il cui tiro al volo scavalca il portiere e lambisce il palo.

Al 9° Bennati trova un varco tra le maglie albissolesi e viene atterrato da Molinari: punizione al limite dell’area, spostata sul lato destro. La calcia Privitera: Caruso si tuffa alla sua sinistra e respinge il pallone.

Dopo aver lasciato un poco sfogare gli ospiti, l’Albissola prende le misure e sblocca il risultato. Al 13° calcio piazzato dalla trequarti, Sancinito mette in mezzo, Molinari gira di testa e segna.

La Rignanese reagisce. Al 16° punizione per i toscani: destro di Meacci, facile la presa di Caruso. Al 17° prova da fuori Leo: sicura la parata dell’estremo locale. Al 18° Bennati dalla destra mette in area, girata fulminea di Pagnotta, palla indirizzata sotto la traversa ma Caruso devia in angolo.

Al 20° Piacentini sfugge ai difensori toscani, entra in area piccola: diagonale, a lato di pochissimo. Al 22° ancora una punizione per la Rignanese: il destro di Meacci è alto. Al 24° ci prova da fuori Coccolo: sopra la traversa.

Al 27° Sancinito lancia in verticale Cambiaso che stoppa e prolunga per Piacentini, tiro a botta sicura, Burzagli respinge, poi Coccolo in area viene anticipato in extremis.

Al 30° ripartenza dei padroni di casa: sgroppata di Piacentini sulla sinistra, si accentra e tira, Burzagli si oppone; l’azione prosegue, botta da fuori di Corbelli e il portiere vola e devia in corner. Dalla bandierina Coccolo mette in area, svetta Piacentini e di testa insacca: 2 a 0.

L’Albissola insiste: contropiede, lancio per Cargiolli, Burzagli in disperata uscita lo ferma intercettando il pallone con il braccio sinistro, fuori dall’area. Era l’ultimo uomo: cartellino rosso. Sulla susseguente punizione Sancinito sceglie il tocco morbido che scavalca la barriera e trova Cargiolli, ma il neo entrato Ferrari esce e si oppone al suo tiro.

Al 36° i biancoazzurri fanno tris: palla da Cambiaso a Coccolo, la difesa ospite è ancora sorpresa e il diagonale del numero 7 termina in rete.

Si accendono i riflettori, la giornata è grigia. Al 38° gli ospiti abbozzano una reazione: Pagnotta tocca per Ndou, tiro dal limite: Caruso in presa alta. Poco dopo tiro dalla distanza di Privitera: a lato.

Al 44° sulla sinistra palla da Coccolo a Raja che elude l’uscita di Ferrari e tocca in mezzo dove lisciano sia Piacentini che Brenna, poi quest’ultimo riesce ad allontanare.

Ultima azione del primo tempo, quarta rete albissolese: Cargiolli riceve palla in area spalle alla porta, si gira e con un preciso sinistro infila la sfera sul secondo palo, lasciando di stucco Ferrari.

Nel secondo tempo Fossati inserisce Papi al posto di Coccolo; il numero 20 si sistema nel ruolo di esterno sinistro a centrocampo e Cambiaso si sposta a destra.

Al 3° Cargiolli conclude al volo: facile la parata di Ferrari. Al 5° punizione per gli ospiti: missile di Pagnotta indirizzato nell’angolino basso alla destra di Caruso che in tuffo sventa.

Al 7° cross dalla sinistra di Corbelli, in area Cargiolli colpisce di testa, Ferrari respinge, la palla resta lì e lo stesso Cargiolli si avventa a calciarla in rete.

Poco dopo Cambiaso recupera un pallone che sembrava ormai perso, mette in mezzo per Cargiolli: il suo tiro è respinto. Al 10° cross dalla destra di Sancinito, in area testa di Gulli: a lato di un soffio.

Avanti di 5 reti e con un uomo in più, l’Albissola evita di accanirsi sugli avversari e si limita a controllare. Un lungo garbage time nel quale, ad un certo punto, si arriva a fare accademia con una trama di passaggi scandita dagli “olé” dei tifosi.

Fossati dà spazio a Pasquino, poi manda in campo Olivieri e Bennati; ora Papi avanza a comporre la coppia d’attacco con Piacentini. E tocca proprio al numero 20 completare il tabellino dei marcatori: al 30° lancio di Sancinito, Ferrari esce ma Papi lo anticipa e lo scavalca con un pallonetto siglando il 6 a 0.

Al 32° destro di Franchi: alto di poco. L’Albissola completa i cambi con l’inserimento di Speranza. Poi ci riprova Franchi: tiro alle stelle.

Non si gioca più. L’arbitro ha il buon senso di non concedere nemmeno un secondo di recupero. Il triplice fischio sancisce la sesta vittoria dell’Albissola che, tre giorni dopo aver battuto il Savona, conquista altri 3 punti sul campo di casa.

Al Faraggiana i biancoazzurri hanno ottenuto 16 dei loro 21 punti. Ora si trovano in sesta posizione; un punto sotto c’è la Lavagnese, che domenica 26 novembre, al Riboli, sarà la prossima avversaria della matricola di mister Fossati.

Il tabellino:
Albissola – Rignanese 6-0 (p.t. 4-0)
Albissola: Caruso, Gulli, Corbelli, Sancinito (cap.), Molinari, Gargiulo (s.t. 11° Pasquino), Coccolo (s.t. 1° Papi), Raja (s.t. 18° Olivieri), Piacentini, Cambiaso (s.t. 33° Speranza), Cargiolli (s.t. 18° G. Bennati). A disposizione: Gianrossi, Calcagno, Minutoli, Carballo. All. Fabio Fossati.
Rignanese: Burzagli, Gori (p.t. 33° Ferrari), Meucci, Meacci, Brenna, Murras (s.t. 20° Falciani), Privitera (s.t. 24° Piazza), Leo (cap.), Pagnotta (s.t. 12° Romanelli), Ndou, R. Bennati (s.t. 24° Franchi). A disposizione: Castiglione, Degl’Innocenti, Merola, Montaguti. All. Fabio Guarducci.
Arbitro: William Villa (Rimini). Assistenti: Gianluca Pischedda (Torino) e Emanuele Renzullo (Torre del Greco).
Reti: p.t. 13° Molinari (A), 31° Piacentini (A), 36° Coccolo (A), 45° Cargiolli (A); s.t. 7° Cargiolli (A), 30° Papi (A).
Espulsioni: p.t. 33° Burzagli (R).
Ammonizioni: p.t. 21° Sancinito (A); s.t. 34° Papi (A), 41° Franchi (R).
Calci d’angolo: Rignanese 3, Albissola 2.
Fuorigioco: Rignanese 3, Albissola 3.
Recupero: 1′, 0′.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.