IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, è ufficiale: a ottobre 2018 torna “When We Were Kids” con nuovi ospiti fotogallery video

Giampiero Colli, patron dell’evento: "È vero: si rifà tutto e il livello non scenderà, anzi"

Alassio. Dopo soli due mesi dall’epilogo di uno dei più eclatanti eventi mai tenutisi in Riviera, che ha visto in una sola serata, sullo stesso palco, mostri sacri come Tony Hadley, Boney M e Village People, Giampiero Colli, patron dell’evento e titolare del ristorante “Sail Inn”, guarda già al futuro con un annuncio: “Si rifà tutto. Troppo l’entusiasmo del Borgo Barusso, troppa la soddisfazione nel vedere il successo dell’evento, magnifica e magica quella indimenticabile serata. Stiamo già preparando la seconda edizione, e state certi che nulla avrà da invidiare alla prima”.

Alassio quindi è già in fermento per conoscere la “formazione” di artisti che sarà protagonista nello scenario incantato del Golfo e del Borgo Barusso. E il toto-nomi si è già scatenato per le vie della Città del Muretto: c’è chi dice i Duran Duran, chi vota per i Kiss, chi ancora tifa per avere sul “Muretto” i Simply Red.

E intanto, proprio sul celebre Muretto è apparso un intrigante indizio: un punto interrogativo e la data dell’evento, il 6 ottobre 2018.

“Non chiedetemi di più- dice Colli. – Stiamo ancora limando i dettagli e contattando i manager degli artisti che abbiamo in mente; diciamo solo che il livello certo non scenderà, anzi.”

L’edizione dello scorso ottobre ha visto le aziende impegnate nello spettacolare percorso gastronomico distribuire un totale di 8.900 porzioni di cibo e decine di litri di spumanti, birra e bevande.

Anche il noto pasticcere Ernst Knam ha voluto essere della partita, deliziando i palati più fini con le sue specialità al cioccolato.

Decine gli articoli di stampa e quelli su supporto multimediale, che hanno catapultato Alassio e la Riviera in giro per il mondo in un periodo, il mese di ottobre, di tradizionale bassa stagione.

Un avvenimento che nessuno potrà scordare, e che un Colli sornione e visionario conta di superare con la nuova edizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.