IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Italian Riviera” candidata a Comunità Europea dello Sport per il 2020 foto

Il presidente UPA Berlangieri: "Occasione davvero unica di promozione del territorio e sviluppo del turismo sportivo"

Savona. La candidatura è stata ufficializzata, anche grazie al coordinamento operativo svolto dall’UPA – Unione Provinciale Albergatori -: il brand turistico del savonese “Italian Riviera” si candida per diventare Comunità Europea dello Sport per l’anno 2020. Nei giorni scorsi si è svolta una prima riunione con i sindaci dei comuni costieri che saranno coinvolti nell’iniziativa, per l’entroterra dovrebbe aderire anche Bardineto, Cairo Montenotte e altre località.

La candidatura è stata presentata e accettata dall’agenzia Aces, la Federazione delle capitali e delle città europee dello sport. L’UPA ha inoltre costituito, per sostenere la proposta, una associazione sportiva dilettantistica, “UPACES”, grazie alla quale è stata formalizzata la candidatura che dovrà essere vagliata dai commissari europei. Il presidente dell’associazione sportiva che guiderà il progetto è il pietrese e albergatore Alberto Orso.

Entro il prossimo 31 marzo 2018 dovrà essere presentato un dossier dettagliato e per il prossimo mese di settembre è previsto un accurato sopralluogo da parte dei commissari nelle località e negli impianti sportivi del savonese per valutare la candidatura. Per ottobre 2018 si attende il responso e quindi se “Italian Riviera” acquisirà il titolo di Comunità Europea dello Sport per l’anno 2020.

“Una occasione unica e forse storica per il turismo e lo sport del nostro territorio – afferma il presidente provinciale UPA Angelo Berlangieri -. Il binomio turismo e sport è sempre più fondamentale e grazie al nostro brand “Italian Riviera” possiamo ottenere un titolo davvero importante per il savonese”.

“In primis, essere Comunità Europea dello Sport potrà dare una visibilità e una promozione massiccia del nostro territorio, in secondo luogo i comuni partecipanti potranno ottenere risorse europee ad hoc per gli impianti e lo sviluppo di attività sportive, ed infine si riuscirà finalmente a coordinare i diversi comuni al fine di realizzare un calendario univoco e integrato delle manifestazioni sportive in provincia, evitando sovrapposizioni di eventi” sottolinea ancora Berlangieri.

Per il brand “Italian Riviera” si punterà molto sia per le discipline sportive legate al mare, quanto per tutto il settore dell’outdoor, in continua crescita. Ma non solo: nell’ambito della candidatura, spazio e promozione anche per tutti gli sport tradizionali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.