IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata dell’olio, 4 comuni savonesi nel progetto dedicato alla tradizione millenaria

L'assessore Scajola: "Momento importante di valorizzazione del nostro territorio"

Liguria. Sedici itinerari in altrettanti Comuni liguri, tra terrazzi e muretti a secco, alla scoperta della cultura dell’olio e della tradizione millenaria del cultivar taggiasca. Sono quelli che saranno attraversati domenica 29 ottobre da migliaia di persone alla scoperta del patrimonio olivicolo nelle province di Genova, Imperia e Savona.

Si tratta della prima giornata nazionale promossa dall’associazione Città dell’olio per valorizzare territorio e produzioni, paesaggi e profumi mediterranei legati alla coltivazione dell’olivo e alla produzione di olio, protagonisti assoluti dell’evento. L’appuntamento che ha avuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e i patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministro dell’Ambiente si svolge in tutta Italia contemporaneamente con passeggiate dai 2 ai 5 chilometri dedicate a famiglie e appassionati per proporre un’esperienza inedita.

“Una bella iniziativa degli amici dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio – afferma l’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola – che vede un momento importante di valorizzazione del nostro bel paesaggio e del nostro territorio che ha caratteristiche uniche a livello nazionale. Azioni di promozione come la prima giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi contribuiscono a far conoscere maggiormente le eccellenze ambientali della Liguria che questa Regione intende tutelare attraverso politiche mirate”.

Quattro i comuni della provincia di Savona coinvolti nel progetto: Andora, Arnasco, Casanova Lerrone e Stellanello.

Conna e Garassini sono le tappe dell’itinerario di Andora con i loro splendidi oliveti. Nella borgata Duomo la piazzetta della Chiesa di Maria Bambina, luogo ideale per la degustazione. Il Museo dell’Olivo e della Civiltà contadina e la Cooperativa Olivicola sono invece le attrattive di Arnasco, ma anche l’oliveto didattico per i bambini e i murales dedicati alla narrazione della civiltà contadina. Due percorsi (da 30 minuti e da 1 ora) a Casanova Lerrone che partono entrambi dal Frantoio di Frazione Marmoreo e dalla mostra Arte in campagna con opere Ludovico Calchi Novati, Monica Zambon, Ennio Bestoso, Raffaella dell’Orto e i pittori della Bottega dell’Arte di Missaglia. A spasso nel tempo con l’evoluzione dei frantoi dal 1800 ai nostri giorni e alla scoperta della Taggiasca e dei vari metodi colturali con il percorso di Stellanello. Degustazione a base di olio extravergine, paté di olive, verdure sottolio, salse, olive in salamoia.

“Con 37 città dell’olio – ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai – la Liguria è seconda solo alla Toscana per numero di località, con tradizione e produzione oleica. Da parte della Regione Liguria, c’è il massimo impegno per la valorizzazione del nostro ‘oro verde’ per la sua tutela dalle minacce di prodotti a basso costo e di scarsa qualità purtroppo sempre più presenti sul mercato: siamo in prima linea nella difesa di una tradizione millenaria che fa parte del Dna del nostro essere liguri”.

“La promozione di percorsi che sappiano coniugare la valorizzazione delle nostre tradizioni e delle bellezze paesaggistiche è sicuramente una strategia che trova la piena condivisione da parte di Regione Liguria – ha commentato l’assessore regionale al turismo Gianni Berrino – perché crediamo molto nelle potenzialità turistiche di percorsi ‘esperienziali’ . Una camminata che non sarà solo uno spot, limitato a quest’anno, ma diventerà un prodotto che Liguria venderà nell’interesse non solo del turismo, ma per la valorizzazione di un prodotto di eccellenza per la Liguria come l’olio”.

“L’obiettivo della giornata è portare in ogni territorio un contributo alla valorizzazione della produzione olivicola di qualità, un impegno che sentiamo nostro e che ci viene riconosciuto dal Parlamento europeo e dal Governo – sottolinea il presidente dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi – Per ogni Comune, per ogni zona di produzione la crescita di un turismo sostenibile è una delle scommesse sul futuro. È decisivo farla tutti insieme”.

Ogni Comune ha selezionato un percorso tra gli olivi con caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale che si concluderà in un frantoio, in un’azienda olivicola o in un palazzo storico dove ai partecipanti sarà offerta una degustazione. È la cultivar taggiasca la grande protagonista dei 16 percorsi proposti dagli altrettanti Comuni liguri, in occasione della Camminata tra gli olivi, con la possibilità di scoprire tutti i segreti di un’affascinante tradizione millenaria.

Per saperne di più sugli itinerari basta andare sul sito www.camminaretragliolivi.it. E per chi è Social, c’è anche la fan page su Facebook e i canali Instagram e Twitter con l’hashtag #camminatatragliolivi, che naturalmente potrà essere usato per postare foto dei luoghi e degli eventi, così da creare una vera e propria community della giornata.

L’Associazione Nazionale Città dell’Olio, con i suoi 332 soci tutti enti pubblici (Comuni, Province, CCIAA, Parchi e GAL) è da sempre impegnata nella tutela del territorio olivicolo e nella programmazione territoriale. Da tempo si batte per la valorizzazione dei paesaggi olivicoli e per l’inserimento di aree territoriali olivicole delle Città dell’Olio nel prestigioso Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero delle Politiche Agricole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.