IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Celebri quadri reinterpretati dai ragazzi down savonesi: ecco il nuovo calendario Adso foto

Il tema per il nuovo calendario, realizzato dal fotografo Alessandro Gimelli, è l'arte: in copertina c'è il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo

Savona. La Gioconda di Leonardo Da Vinci, il Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo, I giocatori di carte di Paul Cèzanne e tanti altri quadri celebri. Sembra di guardare una mostra d’arte che raccoglie alcuni dei dipinti più famosi della storia dell’arte e invece si sta sfogliando il calendario realizzato per il 2018 dai ragazzi dell’Adso (l’associazione down Savona onlus).

Quest’anno il tema scelto per il calendario è stata proprio l’arte e così una trentina di ragazzi down savonesi si sono calati nei panni dei protagonisti di celebri opere d’arte e le hanno reinterpretate grazie all’aiuto del fotografo Alessandro Gimelli.

“Questo è stato il mio terzo calendario realizzato per Adso. Dopo quello del 2015 ambientato in campagna e basato sugli antichi mestieri, ci siamo cimentati con una trilogia dedicata alle arti realizzando un calendario ispirato al mondo del cinema, uno a quello della musica e quest’anno a quello dei pittori, rielaborando alcuni celebri quadri rendendone protagonisti i ragazzi dell’associazione” spiega Gimelli.

“Il risultato è un originale ‘libro d’arte’ di dodici pagine, una per mese, quasi un catalogo di una ideale grande mostra di pittura che raccoglie dipinti di artisti come Van Gogh, Da Vinci e Warhol. Dopo due anni di collaborazione con il fotografo Dario Orlandi (che, basandosi sulla mia idea di partenza, realizzava magistralmente le fotografie che poi io andavo a rielaborare in fase di postproduzione al computer), quest’anno ho seguito il progetto fin dalla seduta fotografica che ho organizzato nel mio piccolo studio di Loano, scattando foto tecnicamente imprecise che si avvicinassero più alla tecnica pittorica che a quella fotografica” racconta il fotografo loanese.

calendario adso 2018

“Ogni ragazzo è stato fotografato singolarmente in studio e solo in seguito le fotografie sono state postprodotte e montate per realizzare i quadri. Le scene di gruppo ovviamente sono state quelle più impegnative da realizzare: la sola postproduzione della copertina, che rilegge “Il quarto stato” di Pellizza da Volpedo, ha richiesto alcune ore di lavoro” conclude Gimelli.

“Devo dire che quest’anno ero un po’ preoccupata per il tema scelto di questo calendario, ma con fiducia mi sono affidata alle parole di Alessandro dicemdomi: ‘vedrai che verrà un bel lavoro, non ti proccupare’. E così quando, con fatica, abbiamo finito la realizzazione di tutte le foto, la grafica, aiutati come da sempre dallo studio Homeadv (Cesare Vignola e Veronica Salvarani) e abbiamo stampato il calendario (grazie a Roberto Amadeo di Grafiche Amadeo), posso dire di di essere super soddisfatta” dice Milena Barreca, collaboratrice di Adso.

“Il calendario per noi è stato dal 2007 (da 4 collaborazione con Alessandro e Dario) un’iniziativa di successo, ovviamente anche a livello economico, che ogni anno abbiamo sempre incrementato. Gli introiti del calendario sono un grande aiuto per portare avanti i nostri progetti: ad oggi abbiamo già attuato il progetto ‘durante e dopo di noi’ su Savona ed Albenga e continuiamo le uscite in autonomia sul territorio” conclude Barreca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.