IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado Ligure: inaugurato il nuovo Spazio Solidale, esempio di collaborazione tra pubblico e privato fotogallery

Progetto pilota congiunto realizzato dal Comune insieme ad APM Terminals

Vado Ligure. Inaugurato questa mattina presso l’ex sede dei Servizi Sociali in via XI febbraio 20 il nuovo Spazio Solidale, progetto di solidarietà sociale promosso congiuntamente da Comune e APM Terminals. La storia dell’iniziativa si origina nel 2016 con la nascita del progetto “Sostegno Alimentare”, nato da un’iniziativa, avviata dall’amministrazione comunale, che sotto le feste natalizie la multinazionale APM Terminals ha fortemente sostenuto integrando con acquisti alimentari per la distribuzione alle famiglie vadesi bisognose.

Vado, inaugurato il nuovo "Spazio solidale"

APM Terminals intende oggi perseguire nel medesimo nobile obiettivo, supportando economicamente la struttura comunale nel sostegno continuativo alle situazioni familiari indigenti, attraverso la distribuzione quindicinale di generi alimentari di prima necessità presso lo Spazio Solidale.

Attraverso la stipula di un protocollo d’intesa si è provveduto alla disponibilità, da parte del Comune, di un apposito locale, di scaffalature e del personale necessario alla gestione della distribuzione, che avverrà ogni 15 giorni e vedrà beneficiare del servizio circa 150 persone di cui almeno 70 minori. APM Terminals, da parte sua, provvederà all’acquisto diretto degli alimenti e si farà carico della donazione di generi alimentari nel periodo natalizio 2017. La somma complessiva stanziata per il 2017 dall’azienda è di oltre 33mila euro.

La condivisione d’intento pubblico – privata, testimoniata nell’offerta di servizi e interventi rivolti alle fasce più deboli della popolazione residente, mira alla solidarietà sociale e alla lotta allo spreco, auspicando la costruzione concreta di una società più giusta e più sobria, capace di sovvertire valori “negativi” come il consumismo irresponsabile, lo spreco di beni e la suddivisione non equa delle risorse.

Vado, inaugurato il nuovo

“La nostra volontà è quella di dare un segnale forte e incisivo – afferma la sindaca Monica Giuliano – Due aspetti, infatti, sono importanti. Il primo è quello occupazionale, ovvero il percorso di rinascita del nostro territorio con lo sviluppo portuale che progressivamente sta dando le ricadute che ci aspettavamo. È un percorso ancora lungo ma che si realizzerà. Il secondo è la risposta a situazioni di disagio sociale, che è presente e ci auguriamo si possa ridurre. Di solito diamo questa risposta da soli, come ente locale, questa volta invece abbiamo unito le forze dei Servizi Sociali con una realtà produttiva utile e importante”.

“Vogliamo accompagnare le famiglie in difficoltà – aggiunge Giuliano – soprattutto per quanto riguarda l’approvvigionamento dei beni primari. Prima distribuivamo i buoni acquisto mentre oggi superiamo questo strumento e apriamo uno spazio importante di vendita e fornitura costante di prodotti alimentari, articoli per l’igiene personale e la casa. A breve comunicheremo la realizzazione di un’iniziativa analoga con altre aziende vadese che sarà rivolta ai minori della fascia d’età dai 0 ai 3 anni”.

“La nostra azienda è molto attenta alla partecipazione e alla solidarietà con le comunità locali in cui opera – dichiara Paolo Cornetto, amministratore delegato di APM Terminals – Con il sindaco Giuliano ci siamo trovati in sintonia fin dall’inizio sulla volontà di portare avanti iniziative per un territorio che è in grande difficoltà e per famiglie con problemi importanti. Siamo riusciti a realizzare Spazio Solidale con grande soddisfazione di tutti e speriamo che possa essere di aiuto alle famiglie bisognose”.

“Abbiamo più di 130 dipendenti in Reefer Terminal e più di 30 nel team di progetto della piattaforma, la maggior parte dei quali sono nati e vivono qui, e vedere la nostra azienda che si integra con il territorio e la comunità locale ci rende felici e orgogliosi – continua Cornetto – La giornata di oggi ci permette di guardare con soddisfazione a ciò che abbiamo realizzato con il Comune e di cui il Comune stesso potrà beneficiare: realizziamo sì progetti come la piattaforma ma siamo presenti anche con le nostre persone, iniziative e idee”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.