IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Samuele Manfredi verso Bergen: in nazionale lo juniores della Riviera

I mondiali di ciclismo su strada si svolgeranno a fine mese a Bergen, in Norvegia: tra gli juniores anche il ligure Samuele Manfredi

Loano. Da lunedì 18 a domenica 24 settembre, Bergen in Norvegia sarà teatro dei campionati del mondo di ciclismo su strada, in linea e a cronometro, delle categorie juniores, under 23 ed élite, maschili e femminili. Tra i convocati juniores anche il loanese Samuele Manfredi, del Team Romagnano Guerciotti.

Al via il top del ciclismo internazionale per contendersi i dieci titoli iridati in palio: è l’appuntamento per eccellenza, atteso da ogni atleta. Quest’anno le nazionali che onoreranno la maglia azzurra a Bergen sono nate in seno alla storica Coppa Bernocchi, come trait d’union tra la tradizione ciclistica italiana e la sua innovazione.

Il ciclismo italiano è più vitale e in salute che mai, capace di conquistare consensi anche in settori che fino a poco tempo fa ci vedevano ancora comprimari – dice il presidente Di Rocco – Un esempio sono le 55 medaglie vinte nel 2017 dalle nostre nazionali ad oggi. Iniziare da questo record è il modo migliore per affrontare l’avventura a Bergen con la consapevolezza del nostro valore”.

La nazionale maschile Juniores del CT Rino De Candido è senza dubbio una tra le più competitive nel panorama internazionale. Il quarto posto in Coppa delle Nazioni e l’attività internazionale svolta durante la stagione anche su pista con ottimi risultati, hanno contribuito a creare un gruppo determinato. Al via, in questo appuntamento iridato, ci sarà una gruppo che agli Europei ha conquistato l’oro con Gazzoli, vincitore quest’anno anche del GP Patton.

Abbiamo un gruppo forte e competitivo, frutto dell’attività internazionale svolta durante l’anno. Ci sono elementi da non sottovalutare con, caratteristiche che potranno rispondere al percorso. Saremo pronti anche per i diversi scenari conclusivi che lo stesso percorso può offrire. Gazzoli sta recuperando molto bene dopo l’infortunio dovuto alla caduta ai mondiali su pista. Un atleta come lui su un percorso così è utile. Aspetterò comunque la conclusione del Trofeo Buffoni per ufficializzare i sei titolari e valutare anche le condizioni di alcuni azzurri presenti nella rosa.” dice De Candido. Per la prova contro il tempo, difenderanno la maglia azzurra Samuele Manfredi e Antonio Puppio. Manfredi, al primo anno nella categoria, ha già avuto esperienza internazionale su pista, mentre Puppio, tricolore nella specialità e 10° agli europei, ha svolto un ottimo lavoro di preparazione.

Per Manfredi, che ha talento, questo mondiale servirà per acquisire un bagaglio di esperienza notevole – commenta De Candido – Su Puppio abbiamo investito nel lavoro di preparazione, ha una forte motivazione e questo percorso, a differenza di quello europeo dove è entrato comunque tra i dieci, risponde alle sue caratteristiche. Puntiamo ad entrare nella Top Five e sappiamo che il meteo può essere una variabile determinante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.