IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Millesimo, parte la stagione del tartufo: quello bianco sarà “più raro” per la siccità

La festa nazionale del comune valbormidese fisserà i prezzi: "C’è chi pensa che le scarse piogge avranno un effetto rialzista sulla quotazione del bianco"

Millesimo. Inizia oggi, venerdì 15 settembre, la stagione di raccolta del prelibato tartufo bianco della Valle Bormida. A un paio di settimane dall’inizio della XXV edizione della Festa Nazionale del Tartufo di Millesimo, che si svolgerà dal 29 settembre al 1 ottobre, il comune di Millesimo ha incontrato alcuni membri dell’associazione tartufai e tartuficoltori liguri per parlare delle loro aspettative e previsioni sulla stagione in arrivo.

“I nostri tartufai si dicono molto entusiasti per quel che riguarda il tartufo nero, che ha già raggiunto un livello di maturazione ottimale. Leggeremente diversa la situazione per il più pregiato bianco, che sarà un po’ più raro quest’anno complici le scarsissime piogge estive. Tuttavia, si concorda sul fatto che spostare la manifestazione avanti di una settimana sia stata un’ottima mossa da parte degli organizzatori, una decisione che non può che far trasparire l’attenzione che si dedica alla qualità del prodotto e alla soddisfazione dei visitatori. Non abbiamo ancora notizie certe in merito ai prezzi a cui si potranno acquistare i diversi tipi di tartufo. C’è chi pensa che le scarse piogge degli ultimi mesi avranno un effetto rialzista sulla quotazione del bianco e chi invece non ne è troppo preoccupato” precisano dal Comune di Millesimo.

La Festa Nazionale del tartufo di Millesimo è una manifestazione particolarmente importante dal punto di vista delle quotazioni del prodotto perché segna il punto di partenza per l’intera stagione ed è contestualmente l’evento in cui viene stabilito il primo prezzo del tartufo bianco a livello nazionale.

“In ogni caso, qualunque sia l’andamento dei prezzi, per i visitatori di MilleTartufi non ci sarà di che preoccuparsi, gli stand gastronomici e i ristoranti sapranno preparare ottimi menù a base di tartufo mantenedo dei prezzi accessibili a tutte le tasche” concludono dal Comune di Millesimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.