IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Insulta i vigili urbani che gli chiedono i documenti, ambulante denunciato ad Alassio

Stretta su venditori che girano sulla passeggiata e in spiaggia nella cittadina del muretto

Alassio. Resistenza, oltraggio, ma anche per essersi rifiutato di consegnare i documenti d’identità. A finire nei guai un ambulante marocchino protagonista di un movimentato episodio accaduto in due diversi momenti ad Alassio.

Una pattuglia dei vigili urbani lo aveva fermato in piazza Partigiani per un controllo. Per tutta risposta ha cominciare ad insultare contro gli agenti. Dopo il sequestro della merce venduta senza licenza si era allontanato. Solo due giorni dopo, questa volta lungo la passeggiata Cadorna, gli agenti lo hanno notato e fermato. Nuovo sequestro della merce che aveva con sè e l’identificazione che ha portato ad una segnalazione alla Procura della Repubblica di Savona.

Da diverso tempo ai continui controlli contro l’abusivismo commerciale la risposta dei venditori è diventata minacciosa e aggressiva. L’episodio accaduto ad Alassio è qualcosa di analogo a quanto accaduto a Finale Ligure dove altri vigili urbani erano stati aggrediti ed erano stati costretti a ricorrere alle cure dei sanitari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gianmarco

    Sembra che i problemi di Alassio siano i venditori di cianfrusaglie…o forse è meglio dire che sono i più facili e meno impegnativi da colpire….