IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carige, ecco il piano industriale: riduzione di 1.000 dipendenti e chiusura di 121 filiali

Positiva la reazione della Borsa, negativa quella del personale: si punta al rafforzamento patrimoniale

Più informazioni su

Liguria. E’ stato ufficialmente presentato il piano industriale di Banca Carige 2017-2020, un piano di “lacrime e sangue” che prevede la riduzione di circa 800/1000 dipendenti e la chiusura di 121 filiali. Si tratta di poco meno il 20% del personale e del 20% degli sportelli dell’istituto ligure: si punta ad una riduzione del 23% dei costi operativi al 2020. Insomma, tagli davvero pesanti, che potrebbero portare a forti reazioni.

Banca Carige punta anche a un rafforzamento patrimoniale superiore al miliardo di euro attraverso l’aumento di capitale da 560 milioni di euro e un beneficio di altri 480 milioni derivante dall’operazione di Lme (conversione di bond subordinati in bond senior) e dalla cessione di asset. Le misure serviranno a sostenere le azioni di pulizia del portafoglio crediti.

Il piano dell’amministratore delegato Paolo Fiorentino, si legge sempre nelle slide, ha aumentato i tagli di oltre il 100% rispetto a quelli previsti nel piano di febbraio di Guido Bastianini. Banca Carige punta, inoltre, a ridurre del 54% le Npe (esposizioni non performanti) già a fine 2018 per salire al 58% al 2020. Il piano conferma dunque la cartolarizzazione di due pacchetti di sofferenze, una da 940 milioni e una da 1,4 miliardi, a cui si aggiungerà la cessione di 500 milioni di inadempienze probabili (utp) nel 2018.

Tecnicamente, tra gli obiettivi c’e’ quello di riportare la banca ad essere “solida e profittevole” con un Cet1 (indicatore del capitale primario) del 13,9%, un texas ratio (rapporto tra crediti deteriorati e patrimonio) del 61,8% e un rote (ritorno sul capitale tangibile) del 6,5% al 2020. Al 2018 il texas ratio è atteso al 79,1%, il rote all’1,2% e il Cet 1 al 12,5%.

In Piazza Affari accelerata di Carige dopo la diffusione del piano: dopo le 10 e 30 il titolo guadagna il 4,97% a 0,255 euro, sfiorando cosi’ la soglia del +5% che determina lo stop al rialzo in Borsa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.