IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, controlli sui “furbetti” dei rifiuti: 120 verbali, sanzioni per 15 mila euro

Illeciti in calo, ma il Comune non abbassa la guardia: "E' spiacevole constatare che circa il 50% degli abbandoni avviene da parte di persone residenti nei Comuni limitrofi"

Più informazioni su

Albenga. Centoventi verbali per un totale di circa quindicimila euro di sanzioni. E’ il bilancio del lavoro della sezione tutela del territorio del comando di polizia locale di Albenga, coordinata dall’ispettore capo Fazio Parodi, nell’ambito dei controlli voluti dall’amministrazione comunale in merito all’abbandono di rifiuti (ingombranti – elettrodomestici e materiali vari).

Il controllo per identificare i “furbetti” dei rifiuti è effettuato attraverso 19 telecamere mobili che, ad oggi, hanno permesso appunto di contestare circa 120 verbali. Le sanzioni vanno da un minimo di 50 euro a 500 euro. Grazie al giro di vite della polizia locale gli abbandoni sono in calo rispetto agli anni scorsi.

“Va detto che purtroppo ancora troppo spesso si verificano episodi di inciviltà con abbandono di rifiuti e recentemente in centro città sono stati scoperti e multati alcuni utenti che per mezzo di motocarri, camioncini conferivano illecitamente grosse quantità di rifiuti prevalentemente ingombranti” spiega l’assessore all’ambiente Mariangelo Vio, nel ribadire quanto sia importante mantenere pulito l’ambiente in cui tutti viviamo e di come questa responsabilità investa tutti invita i cittadini a segnalare gli episodi di abbandono rifiuti.

“E’ spiacevole constatare che circa il 50% degli abbandoni avviene da parte di persone residenti nei Comuni limitrofi che per lavoro o altri motivi gravitano nel Comune di Albenga. Al fine di essere più incisivi nella repressione di comportamenti sbagliati, personale della tutela del territorio congiuntamente a Teknoservice continua nel controllo del contenuto dei sacchetti di spazzatura al fine di verificare l’esatto conferimento ( umido – plastica – carta – vetro). Chiediamo ai cittadini il rispetto degli orari, giorni e luoghi prestabiliti del conferimento” conclude Vio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.