IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Andora arriva la nuova spiaggia libera attrezzata per cani

Verrà realizzata nell'ambito del progetto di valorizzazione della zona ex Ariston

Più informazioni su

Andora. Nell’ambito delle opere di valorizzazione della zona di arenile davanti all’ex complesso turistico Ariston, l’amministrazione Demichelis ha deciso che Andora avrà, in zona centrale, una seconda spiaggia libera attrezzata aperta agli animali domestici. Sarà realizzata sull’arenile a levante del torrente Merula, recentemente tornato all’uso pubblico, e che un tempo ospitava lo stabilimento “Mare Sole”. La nuova Sla avrà servizi a misura di quattro zampe e potrà essere un’alternativa alla spiaggia libera, aperta agli animali, che è al fondo della passeggiata di Ponente.

L’iter per la sua realizzazione parte con la richiesta di aggiornamento al Progetto degli arenili del Comune di Andora, che sarà portata in approvazione nel prossimo Consiglio Comunale, indetto per il 27 settembre prossimo, per poi essere trasmessa alla Regione. Al vaglio anche l’ampliamento della zona dedicata agli impianti sportivi già prevista sul terrapieno di fronte all’ex Ariston e una modifica alle Norme tecniche attuative riguardanti l’elioterapia.

“E’ nostra intenzione realizzare una spiaggia libera attrezzata pensata per chi cerca i comforts dello stabilimento balneare e vuole portare con sé il proprio cane, a cui saranno offerti servizi dedicati e spazi progettati per ospitare animali – ha annunciato il sindaco Mauro Demichelis –. Andora ha già una spiaggia libera in cui è consentito l’accesso agli animali domestici, al fondo della passeggiata di ponente: un’ubicazione scelta dalla precedente amministrazione, che non soddisfa le esigenze di tutti i bagnanti, alcuni dei quali gradirebbero maggiori servizi. Si vuole offrire così un’alternativa, in un’area che è già destinata a spiaggia libera attrezzata e che ha le caratteristiche ideali per accogliere gli animali: è isolata dagli altri stabilimenti balneari e permette l’accesso al mare. In attesa dell’ok della Regione, proseguirà l’opera di valorizzazione di tutta la zona. Procederemo al ripascimento con la sabbia e, con la modifica al Progetto degli arenili di Andora, chiederemo anche di poter ampliare l’area da destinare agli impianti sportivi, già previsti sul terrapieno attiguo”.

All’esame del Consiglio comunale in programma per il 27 settembre, andranno due ulteriori modifiche al Piano degli Arenili. Sarà discussa la richiesta pervenuta al Comune di Andora di utilizzo come area demaniale marittima di preminente interesse nazionale di una porzione di arenile accanto alla Sla, senza alterare la percentuale del 50% della spiaggia libera da ogni attrezzatura a disposizione della Spiaggia libera attrezzata, e una modifica delle Norme Tecniche Attuative, al fine di permettere ad uno stabilimento balneare, previo ottenimento dei necessari titoli autorizzativi, anche demaniali, di mantenere un numero superiore alle 15 unità di cabine per i servizi di elioterapia, in deroga alle Linee Guida per l’apertura degli stabilimenti balneari.

“L’elioterapia è un ottima opportunità per valorizzare il nostro bel litorale anche fuori stagione – dice Mauro Demichelis –. Ogni possibilità che la Regione ci darà per ampliare questa attrattiva turistica ci vede favorevoli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.