IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rave party in località Bric Praboè a Mallare, ben 44 persone denunciate dai carabinieri

Per loro verranno avviate le procedure per vietare il ritorno nel comune di Mallare

Mallare. I carabinieri della stazione di Altare, con il supporto del nucleo operativo della compagnia di Cairo Montenotte hanno concluso le indagini sul rave party illegale tenutosi lo scorso 4 giugno in località Bric Praboè a Mallare.

I militari hanno individuato gli organizzatori della manifestazione, che si è svolta in totale assenzadi qualsivoglia autorizzazione: si tratta di V.R., 40enne originario Ventimiglia, e di P.F., 36enne originario di Santa Maria Capua Vetere (CE) residente a Milano, entrambi con precedenti penali anche specifici.

Il rave party aveva visto la partecipazione di un numero non quantificato di giovani, provenienti dal diverse provincie della Liguria, Piemonte e Lombardia, che si erano radunati in uno dei vari spiazzali creati a seguito della costruzione delle pale eoliche in località Bric Praboè ed diedero il via ad una nottata di musica, alcool e stupefacenti.

Nella mattinata dello stesso 4 giugno i carabinieri della compagnia di Cairo e delle stazioni di Carcare, Millesimo e Dego erano intervenuti sul posto cercando di identificare quanti più partecipanti possibili. La vastità dell’area e i numerosi sentieri che si inoltrano nei boschi avevano contribuito a rendere più complicate le operazioni.

A conclusione delle indagini, sono state identificate 44 persone compresi gli organizzatori che, con la proposizione della querela da parte del comune di Mallare, proprietario dell’area ove ha avuto luogo il rave party, sono stati denunciati alla procura della Repubblica di Savona per il reato di invasione di terreni e danneggiamento. Infatti i tecnici del Comune hanno stimato in circa tremila euro il costo per ripristinare i danni causati dal passaggio dei mezzi usati per raggiungere in luogo e dell’abbandono di rifiuti.

Molti dei ragazzi identificati sono risultati non nuovi a questo genere di provvedimenti poiché identificati in altri rave party non autorizzati. Per tutti soggetti deferiti verranno avviate le procedure per vietare il ritorno nel comune di Mallare.

Nel corso dei controlli era stata anche denunciata una ragazza di Savona, F.D. di 25 anni, per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti poiché trovata in possesso di 10 grammi di hashish. Un ragazzo, B.D. Di 22 anni, era stato segnalato alla prefettura di Savona per detenzione per uso personale di una modica quantità di marijuana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.