IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Master Kinder+Sport: la carcarese Carlotta Vivaldi finalista nel tempio italiano del tennis foto

Classe 2004, testa di serie numero 6, al Foro Italico è arrivata seconda in un tabellone con 105 promettenti atlete

Carcare. Una lunga corsa, iniziata con la partecipazione alla finale di Carcare e con la vittoria della tappa di Campo Ligure e conclusasi ieri a Roma, con la grande soddisfazione di essere stata protagonista della finale al Foto Italico.

Carlotta Vivaldi, carcarese che a breve compirà 13 anni, dopo aver raggiunto le finali internazionali del Tennis Trophy, è andata ancora oltre e, con una splendida serie di vittorie, è arrivata fino al secondo posto nella sua categoria.

Cresciuta nel Tennis Club Biancorosso Carcare, con dedizione e determinazione, Carlotta da anni si sta mettendo in luce in tutta la Liguria e anche al di fuori dei confini regionali. Una decina di giorni fa aveva vinto un torneo a Savona, ennesimo successo della sua giovane carriera.

Da sabato 26 agosto, molto motivata, ha cominciato ad affrontare le partite del Master del Tennis Trophy. Essendo testa di serie numero 6, la valbormidese è stata inserita di diritto tra le prime 32 in un tabellone da 105 giocatrici.

Sedicesimi di finale, ottavi, quarti, semifinale: una partita al giorno, tutte vinte. Con l’emozione di poter calcare il mitico campo Pietrangeli, lo stadio delle statue. Così, Carlotta Vivaldi ha raggiunto la finale: un traguardo inatteso, perché nella sua categoria rientrano anche le nate del 2003. In un’età nella quale anche pochi mesi di differenza si possono “sentire”, per lei, che è del settembre 2004, è stato un fattore sfavorevole non di poco conto, che rende ancor più significativo il traguardo raggiunto.

Un gap sul piano fisico che è emerso in finale, nella quale Carlotta ha lottato con la casertana Alessia Tripaldelli, nata nel gennaio 2003, ma alla lunga ha finito per cedere per 75 62. Una sconfitta che non cancella la soddisfazione per il percorso compiuto dalla carcarese, unica tennista ligure ad aver raggiunto la finale in questa edizione di un evento rivolto ai nati tra il 2001 e il 2008.

Carlotta Vivaldi

L’esperienza romana e l’inattesa finale raggiunta danno ulteriori motivazioni a Carlotta e alla sua famiglia, che sostiene la sua carriera e che sta vivendo un’importante svolta.

“Ringrazio il Tennis Club Biancorosso che l’ha cresciuta molto bene, da quando all’età di 7 anni ha iniziato, ed in particolare il maestro Igor Parodi – dichiara Roberta, mamma della talentuosa tennista -. Un ringraziamento anche a Daniele Musa di Toirano, per il suo apporto negli ultimi due anni e che l’ha seguita durante l’estate. A breve Carlotta sarà tesserata con il TC Finale, dove ha già svolto alcuni allenamenti nel team diretto dal maestro Dionisio Poggi. Il club finalese ha un grosso bacino di ragazzine e questo mi auguro possa darle l’opportunità di crescere ancor più rapidamente nel suo percorso tennistico“.

Nove sono state le nazioni coinvolte nell’evento griffato Kinder+Sport, che hanno promosso i rispettivi migliori talenti all’evento del Foro Italico. Al Master, per la prima volta aperto a tennisti stranieri, sono scesi in campo ben 1.345 giocatori, una cifra record (nel 2016 erano stati 1.119). In Italia il circuito è scattato il 3 febbraio e si è concluso il 23 luglio, coinvolgendo ben 147 città.

Hanno partecipato al Master tutti i vincitori e i finalisti delle singole tappe nonché i semifinalisti delle dieci tappe speciali organizzate presso i centri estivi della Federazione ed i qualificati (51 in totale) provenienti dalle prove disputate in altri otto stati europei: Austria, Bulgaria, Germania, Israele, Lussemburgo, Malta, Principato di Monaco ed Ungheria, oltre alle wild card.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.