IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Zucchino d’Oro “in trasferta” a Ceriale foto

Più informazioni su

Ceriale. Martedì 4 luglio in Piazza della Vittoria a Ceriale su invito e per volere dell’amministrazione comunale, c’è stata una vera e propria serata di spettacolo intitolata lo “Zucchino d’oro in trasferta”.

Lo Zucchino d’oro è una manifestazione canora nata nel 1978 a San Giorgio d’Albenga per volere dell’allora parroco don Giuseppe Pelle per festeggiare in un modo particolare la festa della mamma.

Nel corso degli anni lo Zucchino è cresciuto, si è evoluto, si è trasformato, ha cullato talenti che hanno raggiunto una certa fama non solo a livello locale, ma non ha mai perso di vista il suo scopo principale fare una grande festa con i bambini e per i bambini da 0 a 100 anni. Questo è ciò che si respira ogni anno a San Giorgio nel mese di maggio ed è la stessa aria che si è respirata martedì a Ceriale dove i bimbi, preparati magistralmente da Sara per la parte vocale e da Cristian per la parte gestuale e supportati dalle coriste Gloria e Arianna, hanno dato vita ad un fantastico e a tratti magico spettacolo in cui si sono esibiti alcuni dei vincitori dell’ultima edizione ufficiale dello Zucchino d’oro ma non solo, sono intervenuti come ospiti le scuole di ballo “Attimo danza di Lorella Brondo” e “Sara Maurizio balli latini” e il coro “Voci bianche” dell’Associazione musicale loanese diretto dal maestro Mattia Pelosi. Inoltre sono stati eseguiti alcuni brani tratti da “Un musical da favola” il musical messo in scena lo scorso ottobre in quei di San Giorgio sempre per opera dei bimbi di Sara e Cristian.

Sì perché il “lavoro” di bimbi e maestri non si esaurisce con le tre serate dello Zucchino ma va oltre: oltre alla gara perché ciò che viene insegnato ai bimbi è che l’importante non è vincere ma divertirsi tutti insieme, oltre a quei tre giorni perché le prove iniziano mesi prima, oltre allo Zucchino stesso perché c’è stato il musical l’anno scorso e da due anni si tiene lo spettacolo di Natale, oltre al singolo perché prevale il gruppo, un gruppo in cui tutti i bimbi si divertono e imparano a crescere, a cantare, a ballare insieme.

Si spera che in futuro altre amministrazioni locali e altre piazze possano ospitare questi piccoli cantanti perché dalla loro bravura, dalla loro semplicità e dalla loro allegria tutti possiamo imparare qualcosa!

Sangiorgioeventi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.