IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I vigili del fuoco manifestano davanti a Montecitorio, il Pd chiede l’impegno del governo

Anna Giacobbe: "Noi deputati Pd abbiamo sottoscritto una risoluzione che impegna il Governo a garantire la funzionalità del corpo"

Più informazioni su

Liguria. Destinare una quota di risorse della legge di Bilancio all’assunzione straordinaria di 569 vigili del fuoco nel corso di quest’anno; il potenziamento dell’organico per garantire la piena funzionalità del corpo; aggiornare la legge sugli incendi boschivi alla luce delle nuove competenze dei vigili del fuoco; prorogare fino a fine 2018 la graduatoria del concorso del 2008.

Sono queste alcune delle richieste contenute nella risoluzione che il gruppo Pd alla Camera dei deputati presenterà al governo Gentiloni. Ad annunciarlo il deputato Dem Anna Giacobbe, che spiega: “Questa mattina ho incontrato i rappresentati dei lavoratori del corpo nazionale vigili del fuoco ed in particolare la delegazione dei liguri, al presidio organizzato davanti a Montecitorio. Con il gruppo Pd alla Camera dei deputati ho sottoscritto una risoluzione (con prima firmataria Marilena Fabbri) che impegna il Governo sotto diversi aspetti”.

La risoluzione impegna l’esecutivo “ad assicurare che la quota di risorse stanziata dalla legge di Bilancio, destinata al corpo nazionale dei vigili del fuoco, sia sufficiente ad assicurare almeno l’assunzione straordinaria per l’anno 2017 di 569 unità; a valutare la possibilità di potenziare ulteriormente l’organico dei vigili del fuoco, al fine di scongiurare che un ulteriore carenza di organico si ripercuota sulla piena funzionalità di un corpo destinato a svolgere compiti di estrema delicatezza; ad adottare ogni iniziativa utile volta ad aggiornare le previsioni contenute nella legge numero 353 del 2000 (legge quadro in materia di incendi boschivi) alla luce delle nuove competenze attribuite al corpo nazionale dei vigili del fuoco in questa materia; a prevedere nel primo provvedimento utile la proroga al 31 dicembre del 2018 della graduatoria del concorso pubblico per 814 vigili del fuoco di cui al bando indetto con decreto ministeriale numero 5140 del 6 novembre 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della 4^ serie speciale, numero 90, del 18 novembre 2008”.

“Il corpo nazionale dei vigili del fuoco – sottolinea Giacobbe – ha sempre risposto con impegno straordinario alle attese dei cittadini in tutti i compiti di prevenzione, vigilanza e soccorso tecnico urgente ai quali esso è preposto per legge, rivelandosi spesso decisivo per la salvezza di numerose vite umane; tuttavia, a fronte di un organico operativo complessivo di 28.343 unità, il corpo nazionale dei vigili del fuoco ha una carenza strutturale di organico di circa 3500 unità rispetto a quella che sarebbe la dotazione organica teorica,tale carenza rischia di aggravarsi da un lato alla luce delle previsioni di un consistente numero di pensionamenti attesi nei prossimi anni, e dall’altro alla luce dell’acquisizione delle nuove competenze in materia di incendi boschivi, trasferite a seguito del decreto legislativo numero 177 del 2016 che ha soppresso il corpo forestale dello Stato”.

“Ln Liguria, così come denunciato dalle organizzazioni sindacali, la carenza di organico vede un 12 per cento contro una media nazionale del 7 per cento generalizzata su tutte le figure professionali compreso il personale Sati (Personale-Amministrativo-Contabile-e-Tecnico-Informatico) ed in particolare del personale specialista nautico che comporta la chiusura dei distaccamenti nautici di Savona e Genova Multedo, quest’ultimo posto all’interno del Porto Petroli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.