IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, sì al finanziamento per il nuovo mercato al coperto: entro l’anno il via ai lavori

Sarà al piano terra del palazzetto dello sport: progetto da 380 mila euro

Varazze. Con l’approvazione e validazione del progetto esecutivo si è concluso l’iter progettuale-amministrativo del nuovo mercato coperto giornaliero del Comune di Varazze. Come noto l’amministrazione Bozzano ha deciso di dare una casa fissa al mercato giornaliero della frutta e verdura che oggi staziona provvisoriamente all’interno del cortile delle Ex Boschine. La nuova collocazione sarà al piano terra del “Palazzetto dello sport”

Il progetto dal valore complessivo di 380.000 euro prevede la realizzazione di uno spazio tra vendita espositivo, magazzini/celle frigo, un servizio igienico interno dedicato ai venditori per un totale di 520 mq e un bagno pubblico esterno. Infine verranno realizzati 4 box auto sul perimetro esterno.

Il progetto approvato, in realtà, è il primo di due lotti funzionali presenti nel progetto preliminare. Il secondo lotto, prevederà la realizzazione di alcuni box auto nella parte retrostante il nuovo mercato giornaliero finalizzata all’aumento dell’offerta di parcheggi per il centro storico.

“Siamo fiduciosi di poter affidare e iniziare ad eseguire i lavori entro la fine dell’anno – commenta l’assessore Pierfederici – l’investimento che l’amministrazione ha fatto è significativo, ma quel che più conta è l’aver dato finalmente una destinazione vera ad una area comunale valorizzando il patrimonio pubblico e ancor di più aver dato una casa ai venditori giornalieri della frutta e verdura che finalmente potranno lavorare in un luogo con tutte le caratteristiche ed idoneità tecniche, igieniche ed operative necessarie”.

Conclude il sindaco Bozzano: “E’ la prima opera che verrà cantierata, inserita nel più generale obiettivo di dotare la Città delle opere che da anni attende di valorizzazione del centro cittadino che con il rifacimento di piazza Dante e l’uscita dalla zona rossa potrà finalmente completarsi in una logica moderna e di proposizione attiva in campo economico e turistico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.