IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Varazze una cena benefica a favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica

Appuntamento ai Bagni Mafalda Royal: ai fornelli ci sarà infatti il professor Silvio Greco, biologo marino, consigliere del Ministero dell'Ambiente

Varazze. Domani, mercoledì 26 Luglio, alle 20, Silvio Greco sarà ai Bagni Mafalda Royal di Varazze per una cena di beneficenza a favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica.

Una cena prelibata, che esalta i sapori del mare e mette in rete alcune delle esperienze più virtuose della città di Varazze, in tema di km0, buone pratiche e prodotti tipici. I Bagni Mafalda Royal, unici in Italia ad avere un orto balneare in riva al mare, propongono quindi una serata a base di pesce con protagonista un vero esperto: ai fornelli ci sarà infatti il professor Silvio Greco, biologo marino, consigliere del Ministero dell’Ambiente e esperto di agroalimentare e di pesca. È stato ricercatore dell’Istituto Talassografico del CNR e docente dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente insegna Produzioni animali e sostenibilità ambientale presso l’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo, dirigente di ricerca dell’Ispra (Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale) e presidente del Comitato scientifico di Slow Fish.

La sua competenza per questo appuntamento si mette a servizio della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica, alla quale sarà (tolte le spese) devoluto il ricavato della serata. Ospite della serata sarà Rachele Somaschini, la giovane pilota da corsa, affetta da Fibrosi Cistica dalla nascita e testimonial della fondazione. Ma non solo: l’appuntamento mette in evidenza le tipicità di Varazze, non mancheranno nel menù i Mandilli de Vaze del Pastificio Fiorini. Tra i 94 prodotti selezionati che hanno il marchio “Gustosi per Natura”, questo tipo di pasta, recante lo stemma della Città di Varazze, sarà spiegato e raccontato da chi lo produce ai commensali, che, oltre alle allacce di Lampedusa (presidio Slow Food) avranno la possibilità di gustare le verdure a km0 dell’azienda agricola tutta varazzina Steva U Besagnin.

Il menù della cena prevede: insalata amara con mozzarella di bufala e gamberi; mandilli de Vaze con alacce di Lampedusa, nduja di Spilinga, zucchine, e ricotta di pecora; Tortino di pesce pelagico. Durante il pasto si brinderà con Costa de Vigne Pigato di Massimo Alessandri. La cena ha un costo di 35 euro a persona (vino incluso) e il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus. I posti sono limitati: per prenotare rivolgersi a Bettina Bolla 3457799221.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.