IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Va in arresto cardiaco mentre balla, salvato dai militi della Croce Bianca di Borgio

Defibrillatore applicato in meno di un minuto, intervento decisivo

Borgio Verezzi. “Angeli” al lavoro anche (e soprattutto) quando gli altri si divertono, pronti a salvare una vita grazie a tempismo e competenza. E’ accaduto mercoledì sera a Borgio Verezzi, dove una squadra di militi della Croce Bianca ha strappato alla morte una persona andata in arresto cardiaco durante una serata danzante.

A raccontare l’episodio è la stessa pubblica assistenza attraverso la propria pagina Facebook: “Una nostra squadra era sul posto per l’assistenza ed i volontari hanno iniziato subito le manovre di rianimazione. Dopo meno di un minuto il defibrillatore era stato applicato ed aveva erogato con successo una scarica. Dopo poco tempo ed ancora prima di arrivare in ospedale la persona ha potuto dare con la propria voce le generalità”.

“Al di là dell’ottimo lavoro svolto dai nostri volontari, che voglio ringraziare pubblicamente – fa sapere il presidente della Croce Bianca – mi preme sottolineare ancora una volta l’importanza di conoscere le manovre di rianimazione cardiopolmonare di base. In questo caso era subito presente una squadra ed un defibrillatore, ma nel caso in cui un evento del genere accadesse nella propria abitazione o in un luogo dove i soccorsi impieghino anche solo 6/7 minuti ad arrivare sul posto, un buon massaggio cardiaco è l’unica manovra in grado di dare speranza di ripresa al paziente. Sette minuti possono sembrare tanti – spiega – ma immaginate di dovervi prima di tutto accorgere che la persona è in arresto, prendere il telefono, chiamare, spiegare dove siete, quindi la partenza del mezzo e l’arrivo sul posto… È un tempo davvero breve e difficilmente si resta in questa tempistica”.

“In questi casi il massaggio cardiaco è davvero fondamentale – insistono dalla pubblica assistenza – non solo per limitare i danni, in attesa che venga applicato il defibrillatore, ma anche per consentire al defibrillatore stesso di essere più efficace. Per questi motivi una nostra squadra è presente (e lo sarà fino alla fine di agosto) ogni giovedì dalle 21:00 in Piazza Magnolie durante le serate ‘Borgiovedi’, per consentire a chiunque ne abbia voglia di provare sul manichino queste importantissime manovre”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.