IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Università, De Ferrari (M5S): “Rettore e capi dipartimento siano convocati presto in Commissione”

"Vengano a parlare di carenza di personale, taglio dei corsi e calo di iscritti"

Regione. “Siano auditi urgentemente in Commissione il Rettore e i capi dipartimento dei corsi di Genova maggiormente coinvolti dalla carenza di personale, dal taglio dei corsi e dal calo degli iscritti”. Lo ha chiesto Marco De Ferrari, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, che ha depositato questa mattina una richiesta di audizione in Commissione III.

“Negli ultimi dieci anni i docenti sono notevolmente diminuiti a causa del blocco del turn over e dei corsi di laurea e al drastico calo delle iscrizioni – spiega il portavoce – I nostri giovani universitari non solo devono scontrarsi con le tasse più alte d’Europa ma devono fare i conti con una ormai cronica carenza d’organico, tra docenti e ricercatori, che parte da lontano, dallo scellerato blocco delle assunzioni voluto già nel 2008 dal Governo Berlusconi e proseguito sotto tutti i governi successivi”.

“Invece di passerelle e conferenze stampa l’assessore alla Cultura Cavo affronti i veri problemi che affliggono la formazione in Liguria, in particolare eccellenze come Medicina e Farmacia, Ingegneria navale, Matematica, Architettura, Giurisprudenza e Filosofia, tra i dipartimenti più colpiti dalla crisi delle università”, prosegue.

“La Regione Liguria non può restare inerme a guardare. Non ci si può lamentare della fuga dei giovani e del dissolversi delle nostre eccellenze senza mai muovere un dito. Bisogna intervenire immediatamente. La Giunta faccia il suo dovere di presidio sul territorio: si attivi, raccolga tutte le istanze in Commissione e le porti davanti al ministro a Roma”, conclude De Ferrari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.