IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tre progetti Francia-Italia a supporto della creazione e dello sviluppo di impresa

Il programma rafforza la cooperazione tra attori pubblici e privati di Liguria, Corsica, Paca, Sardegna e Toscana

Liguria. Questa mattina in Camera di Commercio a Genova sono stati presentati alle imprese i tre progetti dal titolo Frinet2, Fri_Start e Invitra del programma Interreg Francia-Italia Marittimo.

Il programma transfrontaliero cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (Fesr), mira a realizzare gli obiettivi della Strategia Ue 2020 nell’area del Mediterraneo centro-settentrionale: rafforza la cooperazione tra attori pubblici e privati di Liguria, Corsica, Paca, Sardegna e Toscana e promuove una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva nel panorama europeo e mediterraneo.

Per il periodo 2014-2020 questo programma mette a disposizione circa 200 milioni di euro per attività di rafforzamento del tessuto produttivo, di tutela del patrimonio naturale terrestre e marittimo, di valorizzazione del patrimonio naturale e culturale e di ottimizzazione dei sistemi di collegamento terrestri e marittimi.

In questo contesto, Regione Liguria, Filse ed il Sistema Camerale ligure si sono resi partner dei tre Progetti presentati oggi, a supporto della competitività e della creazione di impresa nelle filiere prioritarie definite dal programma (nautica, turismo, energie rinnovabili, biotecnologie blu e verdi). Tramite questa collaborazione, essi hanno ottenuto un plafond di 3,5 milioni di eurom di cui oltre un milione per interventi in Liguria.

I tre progetti Frinet2, Fri_Start e Invitra si rivolgono alle micro, piccole e medie imprese del nostro territorio nonché a coloro che intendono avviare un’impresa nelle filiere di riferimento, e mirano a sviluppare servizi condivisi a livello transfrontaliero che possano supportarle soprattutto nelle fasi di creazione e nel rafforzamento di potenziale di innovazione e competitività.

Nel biennio 2017/2018 questi tre progetti consentiranno di sviluppare servizi integrati transfrontalieri gestiti da piattaforme on-line di accesso semplificato. Permetteranno di accedere ad una assistenza specializzata in creazione di impresa, trasferimento tecnologico, accesso a nuovi mercati e accesso ai bandi comunitari.

“I tre progetti presentati oggi – ha dichiarato l’assessore regionale Edoardo Rixi – fanno parte del primo bando del programma Interreg e vedono come capofila Unioncamere e Filse. Serviranno a dare supporto alle imprese, rendendole più competitive in ambito europeo. Il nostro impegno nell’intercettare il maggior numero di risorse del Programma Marittimo continua: nell’ultimo Comitato di sorveglianza, che si è svolto la scorsa settimana a Cagliari, abbiamo ulteriormente implementato le risorse: su 32 progetti finanziati con un budget complessivo di circa 60 milioni di euro la Liguria è presente in quasi la totalità e in 9 parteciperà come capofila. La ricaduta complessiva sul territorio sarà di 13 milioni di euro”.

“L’incontro di oggi – osserva il segretario generale della Camera di Commercio di Genova Maurizio Caviglia – è molto significativo in quanto testimonia ancora una volta la consolidata collaborazione tra Regione Liguria e il Sistema Camerale Ligure. I tre progetti protagonisti dell’evento rivestono una particolare importanza in un periodo congiunturale come quello che stiamo vivendo. Consentono infatti di mobilitare risorse pubbliche a favore delle nostre imprese e del nostro territorio. Permettono inoltre di migliorare la qualità dei servizi di assistenza tecnica che possiamo offrire grazie ad un confronto con soggetti esteri qualificati, e non da ultimo agevolano l’attivazione di nuove opportunità di affari per le nostre piccole e medie imprese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.