IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona prima città in Europa a misurare la propria sostenibilità, ora è ufficiale

L'amministrazione ha aderito al progetto internazionale LEED for Cities

Savona sarà la prima città in Europa a misurare la propria sostenibilità. Come preannunciato nelle scorse settimane l’amministrazione comunale savonese è la prima, nell’intero continente, ad aderire al progetto internazionale LEED for Cities, promosso dallo U.S. Green Building Council, ente no profit americano che ha lanciato e che tutt’ora gestisce il sistema di certificazione di sostenibilità degli edifici LEED (Leadership in Energy and Environmental Design).

Nella sua più recente seduta la Giunta ha ufficializzato la propria partecipazione al progetto, presentato lo scorso mese in Sala Rossa alla presenza del sindaco Ilaria Caprioglio, di Kay Kilman, Managing, Director di Green Business Certification Inc. Europe, e dei due professionisti accreditati LEED Francesca Galati Bolognesi e Daniele Guglielmino.

Con questo provvedimento, la Città della Torretta va ad affiancarsi ad altre importanti realtà a livello internazionale, negli Stati Uniti, in Asia, per oltre 50 città nel mondo. Trattandosi del primo Comune in Europa ad aderire il progetto LEED sarà garantito a Savona a costo zero.

“Per progettare e dare un’identità futura alla città è necessario prima di tutto avere a disposizione dati certi relativi al territorio, sui quali basarsi. Per questo, l’adesione al progetto LEED è un’opportunità senza precedenti, senza costi per le casse comunali, poiché proietta Savona in un network di città di tutto il mondo, al fine di ottenere risultati importanti sul fronte della sostenibilità – commenta il sindaco Ilaria Caprioglio – Sarà ora nostro impegno collaborare con i tecnici specializzati e coinvolgere Campus Universitario, ordini professionali e tutte le diverse categorie per misurare i livelli di sostenibilità della nostra Città e avviare un percorso per renderla virtuosa e all’avanguardia in materia di ambiente, servizi e consumi”.

Il programma LEED for Cities è basato su cinque aree di valutazione, all’interno delle quali vengono raccolte informazioni e dati reali dell’area urbana interessata: Energy, che prevede la raccolta dei dati di consumo energetico; Water, che prevede la raccolta dei dati di consumo idrico; Transportation, che prevede la valutazione della fruibilità dei servizi di trasporto pubblico; Waste, che prevede la raccolta dei dati di produzione dei rifiuti; Human Experience, che prevede l’individuazione di parametri di benessere sociale.

Le informazioni raccolte nelle diverse aree ambientali serviranno a definire un livello di sostenibilità della città e a fornire gli strumenti conoscitivi per la definizione di politiche sul territorio orientate a creazione azioni precise e mirate sugli indicatori ambientali rilevati.

“LEED for Cities” rappresenta oggi uno strumento unico al mondo, che ha l’ambizione di creare una rete di Smart Cities internazionali, che possa dialogare in un network di eccellenze di sostenibilità. Le città che ne faranno parte rappresenteranno un modello di virtù osservato e imitato nel mondo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.