IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Non è giusto che succedano certe cose”: folla commossa a Savona per l’addio a Maria Luisa Carle foto

Celebrati i funerali alla Chiesa San Paolo, gremita da tantissima gente

Savona. Si sono celebrati questa mattina alle 10 alla Chiesa San Paolo i funerali di Maria Luisa Carle, la 57enne investita da uno scooter alla rotonda dell’incrocio tra corso Tardy e Benech e via Pirandello e deceduta in seguito ad un grave trauma cranico, facciale e polmonare all’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

Chiesa gremita di persone presenti alle esequie, in primis i familiari, poi amici, conoscenti e tantissima gente comune che ha seguito la tragica vicenda della donna.

“La vita è una continua lotta contro le ingiustizie e la morte è una di esse, non è giusto che succedano certe cose – ha detto il parroco don Germano Grazzini, che ha celebrato il funerale – Il Signore e la Parola di Dio diano conforto alla famiglia e ai parenti in questo momento di dolore e sofferenza”.

Funerale Maria Luisa Carle Chiesa San Paolo Savona

Maria Luisa Carle si è spenta martedì pomeriggio alle 15 nel reparto di Rianimazione del Santa Corona, dov’era ricoverata, ed è deceduta in seguito al grave trauma subito nel violento impatto con il mezzo a due ruote.

Il grave incidente si era verificato all’altezza delle strisce pedonali dopo la rotonda di corso Tardy e Benech, all’inizio del viale alberato. La 52enne alla guida dello scooter, indagata per omicidio stradale, non era riuscita ad evitare lo scontro con la donna che stava attraversando la strada.

Le condizioni della donna, che lavorava come commessa in un negozio del centro, erano apparse subito critiche: era stata soccorsa da un’ambulanza della Croce Bianca di Savona e trasportata in codice rosso presso l’ospedale pietrese, dove è rimasta ricoverata in condizioni disperate fino a martedì, quando i medici ne hanno decretato la morte cerebrale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marsca

    Sono dispiaciutissimo della scomparsa della Signora Maria Luisa e visto che non è la prima volta che qualcuno viene investito all’uscita di una rotonda, forse varrebbe la pena modificare qualcosa. Inoltre, non tutti hanno ancora capito che essere sulle strisce non ti tutela dal rischio di investimento. Con questo massimo rispetto per la prematura dipartita della Signora e un pensiero tutti coloro che la conoscevano. Marco