IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pulizia fiumi, Giampedrone replica al Pd: “Risorse ridotte per colpa del governo”

L'assessore regionale: "Garantiamo 1,5 mln di euro ai comuni liguri"

Liguria. “È paradossale che il Pd, unico responsabile del taglio dei contributi dai canoni demaniali destinati al cofinanziamento degli interventi di pulizia degli alvei minori, oggi si lanci in questo tipo di provocazioni. Evidentemente non sanno neanche di cosa parlano”. Così l’assessore regionale all’Ambiente e Protezione Civile Giacomo Giampedrone replica al gruppo Pd sull’assestamento di bilancio e, in particolare, sull’assenza di contributi a favore dei Comuni sopra i 10 mila abitanti per la pulizia dei fiumi.

“Questa Giunta – spiega l’assessore Giampedrone – ha purtroppo ereditato un pesante taglio delle risorse da destinare ai Comuni per il cofinanziamento degli interventi di pulizia degli alvei minori: da due anni dobbiamo fare i conti con una disponibilità di 1 milione e 461mila euro, a fronte dei 6 milioni di euro di contributo complessivo dai canoni demaniali. Questo per effetto di due scellerate leggi, entrambe targate Pd: la legge Delrio e la legge regionale approvata dalla scorsa amministrazione che, recependo la Delrio, ha dirottato oltre 4,5 milioni di euro sul pagamento dei dipendenti delle ex Province”.

“Detto questo – aggiunge Giampedrone – a fronte di risorse limitate, abbiamo deciso di destinare il cofinanziamento ai 211 Comuni sotto i 10 mila abitanti, ovvero la stragrande maggioranza dei Comuni liguri, che hanno maggiore necessità del nostro contributo per garantire interventi reali ed efficaci. È importante precisare che si tratta di un cofinanziamento regionale perché la competenza su questa materia è dei Comuni: le risorse sono destinate alla pulizia e manutenzione ordinarie dei rivi minori e non a interventi di messa in sicurezza idraulica o difesa del suolo sui rivi principali”.

“Trattandosi comunque di un’attività importante, ho già assicurato che, se saranno disponibili risorse residue nella prima variazione di bilancio le destineremo ai Comuni sopra i 10 mila abitanti. Questo – conclude – perché non vogliamo lasciare indietro nessuno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.