IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Palio Storico di Albenga, dalla prefettura via libera al piano per la sicurezza

Cangiano: "La prefettura si è complimentata con noi per l'accuratezza del nostro piano"

Albenga. Ha ottenuto il via libera (ed anche l’apprezzamento) della prefettura il piano per la sicurezza approntato dal Comune di Albenga in vista del Palio Storico in programma da giovedì 20 a domenica 23 luglio. Come noto, a seguito dei fatti di Torino è stato emanato il cosiddetto decreto Minniti, che contiene nuove e rigorose direttive da mettere in atto per garantire l’ordine e la sicurezza in occasione di eventi con grande afflusso di pubblico.

In vista della nuova edizione della manifestazione, dunque, anche il Comune di Albenga e l’associazione che cura l’organizzazione della manifestazione hanno dovuto elaborare un piano per garantire la “safety” alle migliaia di persone che, come ogni anno, raggiungeranno la città delle Torri in occasione del Palio Storico.

“In realtà – spiega l’assessore al turismo Alberto Passino – la maggior parte delle norme per la sicurezza contenute nel decreto facevano già parte della ‘consuetudine’ ed erano già state messe in atto nelle precedenti edizioni del Palio. Altre, come ad esempio il posizionamento di new-jersey di cemento armato all’ingresso del centro storico, sono invece una novità di quest’anno”.

L’entrata principale sarà in largo Doria: al fine di agevolare al massimo l’ingresso dei visitatori, l’amministrazione Cangiano ha disposto la rimozione dell’aiuola della tartaruga Emys. In questo modo si guadagnerà ulteriore spazio “per fare la fila”. L’ingresso, come noto, è gratuito (ma un contributo è facoltativo).

Largo Doria e gli altri ingressi saranno presidiati da diversi addetti alla sicurezza, ai quali si aggiungeranno gli altri (volontari di protezione civile e membri delle associazioni d’arma) che per tutte e quattro le serate “pattuglieranno” il centro storico a piedi. L’assistenza sanitaria sarà garantita dai militi della croce bianca, che saranno pronti a prestare soccorso sia con gli equipaggi dei mezzi di emergenza (giovedì, venerdì e domenica saranno operative quattro ambulanza, mentre sabato saranno cinque) sia con le squadre di militi (quattro il giovedì, venerdì e domenica, cinque nella serata di sabato) che saranno presenti in centro storico a piedi.

Durante il palio verrà anche attivato il Centro Operativo Comunale, che per tutta la durata della manifestazione si occuperà di gestire ogni aspetto legato alla sicurezza e all’ordine pubblico. La “base operativa” sarà sulla terrazza del palazzo comunale, che nella sua posizione baricentrica all’interno del centro storico fungerà anche da punto di osservazione privilegiato. Il Coc sarà operativo dalle 19 alle 2 di notte (il sabato fino alle 2.30).

“La prefettura – commenta il sindaco Giorgio Cangiano – si è complimentata con noi per l’accuratezza del nostro piano. Ciò non può che farci piacere. Per la nostra città il palio è un evento molto importante sia dal punto di vista turistico che economico e perciò deve svolgersi al meglio. Questi incontri sono anche momenti di confronto positivo in cui è possibile individuare migliorie volte a garantire la sicurezza e la buona riuscita della manifestazione. Rivolgiamo un ringraziamento alla prefettura, che sta svolgendo al meglio questo delicato e complicato ruolo in supporto ai Comuni, e i componenti del comitato per l’ordine e la sicurezza di oggi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.