IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Palio Albenga, polemica infinita. Olivieri. “No a sponsor politici, scelta unanime”

Nel frattempo Ciangherotti insiste: "Il Pd fa pena. La sfilata dei figuranti all'Ipercoop? Una barzelletta ridicola, dubbi sulla liceità del contributo"

Albenga. Non si placano le polemiche sotto le torri ingaune dopo la decisione, da parte degli organizzatori del Palio, di rifiutare una sponsorizzazione di Forza Italia. Una scelta stigmatizzata con i consueti toni da Eraldo Ciangherotti, anche alla luce del fatto che invece è stato accettato un contributo da parte di Coop, e che secondo il consigliere di minoranza ora avrebbe anche una responsabile precisa: Emanuela Guerra.

“Il Partito democratico in difesa della Coop, contro Forza Italia, fa davvero pena e a suggellare questa brutta figura sugli spazi pubblicitari venduti e poi ritirati finalmente ha un responsabile: Emanuela Guerra – tuona Ciangherotti – Oggi pomeriggio ci sarà una sfilata di figuranti del Palio, organizzata dagli amministratori comunali, per promuovere il partito democratico all’Ipercoop di Albenga: una barzelletta tanto ridicola da far venire il dubbio sulla liceità di un contributo economico da parte del centro commerciale gestito dalle cooperative rosse. Povera Albenga, così in basso, tra spazzatura, sicurezza ed eventi turistici mai era caduta”.

E nella diatriba a colpi di comunicati stampa tra il forzista ed il Partito Democratico ha deciso di inserirsi anche Piera Olivieri, presidente dell’associazione che organizza la manifestazione. “Con stupore in questi giorni ho letto sterili ed inutili polemiche intorno al Palio – scrive – L’associazione Palio Storico è nata da un gruppo di persone di idee diverse che avevano in comune un unico scopo ovvero portare avanti una manifestazione di grande livello e fortemente coinvolgente. Ho accettato nonostante le diverse problematiche di diventarne la presidente per puro spirito di servizio nei confronti di una città, Albenga, che tanto mi ha dato ed ai cui abitanti e alle associazioni operanti sul territorio devo molto. Non avrei mai pensato che la politica volesse entrare così a gamba tesa su una manifestazione”.

Non si è mai visto un partito politico o un gruppo che sponsorizza una iniziativa e chiede di inserire una pubblicità dichiaratamente elettorale – rileva Olivieri – Non sono intervenuta fino ad ora perché odio le strumentalizzazioni e perché credo ancora in certi valori. Oggi mi vedo costretta a precisare che la decisione di restituire i soldi e non pubblicare su un libretto turistico una sponsorizzazione ‘politica’ è stata assunta all’unanimità da tutto il direttivo della associazione in ossequio a quanto previsto dallo Statuto della stessa. Nessuno ci ha costretti. Si tratta di saper scindere e capire la differenza tra uno spettacolo e la campagna elettorale”.

“Stiamo lavorando gratuitamente perché il Palio riesca bene – conclude – Mi auguro che questo sia l’intento di tutti. Il Palio è della città. Ringraziamo tutti coloro che a diverso titolo hanno sponsorizzato o stanno lavorando per questa bella iniziativa. Buon Palio e buon divertimento a tutti e che la festa abbia inizio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.