IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rapine nei supermercati di Savona e Vado, 27enne arrestato in Germania

A maggio i poliziotti avevano già arrestato un primo responsabile, ora anche il presunto complice è in carcere

Savona. Il suo complice era finito in manette già nel maggio scorso, ma lui, quando la polizia aveva eseguito le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Savona, era in Germania e quindi era sfuggito all’arresto. Nei giorni scorsi però i poliziotti hanno rintracciato Samuele Rapisarda, 27 anni, ritenuto responsabile insieme ad Ivan Pavarino di tre rapine, e lo hanno arrestato.

Rapisarda, che al momento è detenuto nel carcere di Imperia, deve rispondere (proprio come Pavarino) delle accuse di aver rapinato a mano armata (forse con una pistola finta), tra l’ottobre ed il novembre 2016, la sala giochi Bingo di Loano, un supermercato a Vado e il supermercato “Gulliver” in via Doberti alle Fornaci, a Savona.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i banditi sarebbero arrivati a Loano in treno, mentre a Savona e Vado avrebbero agito in sella ad un motorino. Ad incastrare Pavarino (ora detenuto a Marassi) ed il suo complice sono stati i risultati degli accertamenti svolti dalla polizia scientifica di Genova sui reperti organici ritrovati sui luoghi delle rapine, ma anche alcuni filmati delle telecamere della stazione ferroviaria.

Pavarino, interrogato dopo l’arresto, di fatto, aveva ammesso le proprie responsabilità sulle rapine che gli venivano contestate. Secondo la polizia, Rapisarda sarebbe il bandito che, nell’ottobre scorso, alle Fornaci aveva puntato un coltello contro il cassiere del supermercato di via Doberti per convincerlo a dargli i soldi.

Rapisarda è stato estradato ieri, rintracciato e arrestato a fine maggio in Germania, su mandato di arresto europeo emesso dall’Autorità Giudiziaria di Savona. L’uomo, giunto ieri sera all’aeroporto di Milano – Linate era stato individuato grazie ad una complessa attività d’indagine della Squadra Mobile di Savona in collaborazione con i colleghi della Polizia tedesca.

Appena sceso dall’aereo i poliziotti della Squadra Mobile gli hanno notificato il provvedimento restrittivo, con il successivo trasferimento nel carcere imperiese.

Ecco il video dell’arresto:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.