IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mare Sicuro, proseguono i controlli della guardia costiera: multati due stabilimenti balneari e un diportista

Elevati anche tre verbali per utilizzo di moto d'acqua entro 200 metri dalla riva

Loano. Due stabilimenti balneari multati per corridoio di lancio non a norma, un diportista sanzionato per aver ancorato la sua barca nello specchio d’acqua riservato alla balneazione e tre verbali per utilizzo di moto d’acqua entro 200 metri dalla riva. E’ questo il bilancio dei controlli messi in atto dagli uomini della capitaneria di porto di Loano nelle giornate di venerdì e sabato.

Con il proseguire delle belle giornate e l’aumento dei turisti sulle coste del circondario marittimo di Loano Albenga, continua l’attività di prevenzione e controllo dei militari della guardia costiera nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro: “I militari impiegati nel pattugliamento sulle spiagge e sui gommoni mirano soprattutto alla prevenzione ed al controllo, con l’obiettivo di far convivere tutte le attività che si svolgono sul mare: dal turista al diportista, dal gestore dello stabilimento balneare all’operatore che noleggia natanti. Il reciproco rispetto delle regole permette a tutti di fruire, in sicurezza, del bellissimo mare che la Liguria ci regala”.

L’operazione Mare Sicuro è una campagna a tutto tondo che comprende varie attività, tra cui, ad esempio, il rilascio dei bollini blu ai diportisti: ad oggi ne sono stati rilasciati più di 40 per il circondario di Loano Albenga. A similitudine degli altri anni, durante tutta la settimana e nei fine settimana, militari della guardia costiera di Loano Albenga sono presenti nei porti del circondario, a disposizione dell’utenza portuale per la verifica dei requisiti di sicurezza delle unità: se il controllo ha esito positivo, viene rilasciato il bollino blu all’unità esaminata.

Guardia Costiera Capitaneria Porto Loano

Con l’obiettivo di far convivere in sicurezza e nel rispetto reciproco tutti coloro che fruiscono del mare, è inevitabile l’elevazione di sanzioni a fronte di chi, nonostante l’attività di prevenzione ed informazione, le regole non le rispetta. Venerdì 7 e sabato 8 luglio sono stati multati due stabilimenti per corridoio di lancio (la corsia di mare che da riva permette alle unità a motore di raggiungere il largo) non a norma, un diportista per imbarcazione ancorata nello specchio acqueo riservato alla balneazione, tre verbali per utilizzo di moto d’acqua nei 200 metri dalla riva.

“L’ordinanza di sicurezza balneare, la numero 22 del 2017, valida nel circondario di Loano Albenga, che si estende da Loano sino ad Andora, racchiude tutte le norme per garantire i civili usi del mare da parte dell’utenza balneare in sicurezza. L’ordinanza ha volutamente una veste grafica diversa dalle altre: è schematica, facilita la lettura e la consultazione grazie ad un indice che permette di ritrovare immediatamente la norma che si sta cercando: il tutto per renderla immediatamente chiara e fruibile ad un utenza così variegata come è quella turistica”.

Guardia Costiera Capitaneria Porto Loano

Tutte le ordinanze sono visionabili e scaricabili gratuitamente dal sito dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Loano-Albenga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.