IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Luigi Giordano: “Rilanciare Ceriale attraverso il recupero del centro storico”

La possibilità di far tornare viva Ceriale passa attraverso le idee e la passione che ci mettiamo

Negli ultimi anni tutte le amministrazioni di Ceriale hanno presentato programmi  sul recupero del centro storico, ma niente è stato fatto, almeno per quanto di responsabilità delle amministrazioni. L’incuria e il degrado, di certe nostre zone del centro storico ne sono una testimonianza tangibile. Questo è il risultato di una politica amministrativa che non ha mai dato priorità al rilancio turistico culturale del proprio centro storico.

Penso che il rilancio di un paese turistico come il nostro debba passare inevitabilmente attraverso il ripopolamento del centro storico e attraverso il turismo, valorizzando culturalmente l’anima del paesaggio con i paesi confinanti, sfruttando la nuova passerella ciclo pedonabile con Borghetto, ed estendere con Albenga e la nostra frazione Peagna una rete di attrazione naturali che coivolga le specialità gastronomiche locali , ma soprattutto legami culturali.

Facendo di Ceriale un centro commerciale all’aperto come lo era in origine, attraverso la pubblicità costante in collaborazione con i nostri paesi confinanti; invitando tutte la nostre attività, da quelle agricole, artigianali, commerciali, a radunarsi nel centro storico e sul lungomare specialmente nella bassa stagione con tutti i prodotti da loro fatti o commercializzati. La passerella di Borghetto apre nuove prospettive per noi e per loro.

La possibilità di far tornare viva Ceriale passa attraverso le idee e la passione che ci mettiamo. Non certo dando incrementi volumetrici ai supermercati che stressano il mercato locale portando fuori la ricchezza in cambio di qualche posto di lavoro incerto e precario.

Oggi si parla anche di portare la biblioteca nel centro storico nell’ex palazzo Fizzotti, probabilmente il progetto esecutivo sarà pronto per la fine dell’anno in corso. Ma di questo ne parlerò in seguito quando avrò in mano maggior elementi di valutazione. A primo acchito dico che potrebbe andare bene, purché riviva il nostro centro storico.

Luigi Giordano  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.