IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le specialità dei ristoranti di Pietra Ligure in vetrina con “Aspettando La Gastronomica” foto

Sedici tra ristoranti, trattorie ed osterie si sono uniti sotto il segno di un’alleanza per la valorizzazione della cultura gastronomica locale

Pietra Ligure. Era una scommessa quella di riproporre, lo scorso anno, “La Gastronomica”, manifestazione che a partire dagli anni ‘50 aveva portato Pietra Ligure ai vertici del gusto proponendo una festa dedicata alla cucina ligure ai primi turisti che decretarono il successo della Riviera. Una scommessa vinta, l’edizione 2016, con oltre 30 mila presenze nelle piazze e nelle vie del centro storico trasformate in qualche cosa in più di un evento gastronomico.

Quest’anno “La Gastronomica” torna dal primo al 3 settembre per riunire chef e comunità del cibo provenienti da tutta la Liguria, per offrire il meglio dell’autentica cucina regionale. Ma in attesa dell’evento di fine estate, sino al 31 agosto, Pietra Ligure offrirà sapori e cultura del cibo con “Aspettando La Gastronomica”, anteprima che coinvolge i ristoranti e le osterie di Pietra Ligure che si preparano alla kermesse proponendo ogni giorno ai propri ospiti piatti che uniscono stagionalità e territorialità dei prodotti, tradizionalità delle ricette e naturalmente il tocco unico di ogni chef.

Sedici tra ristoranti, trattorie ed osterie si sono uniti sotto il segno di un’alleanza per la valorizzazione della cultura gastronomica locale, seguendo un rigoroso disciplinare di progetto che garantisce la provenienza delle materie prime e il rispetto delle ricette tradizionali. Un evento lungo due mesi che si rivolge ai viaggiatori del gusto e residenti alla ricerca di una cucina autentica, che nasce dall’amore per il territorio unito all’esperienza degli chef e al desiderio di far conoscere e valorizzare la cultura enogastronomica della Liguria.

Ogni ristorante che aderisce all’iniziativa propone, a fianco del consueto menù à la carte, un Menù degustazione dal titolo “Aspettando La Gastronomica”, che rispecchia nella sua creazione la filosofia di tutto il progetto di valorizzazione della risorsa enogastronomica. I menù sono quindi composti da piatti della tradizione (ad esempio il brandacujun, lo sciattamaio, il ciupin, il cappon magro, i mandilli de sea) e da piatti realizzati con prodotti del territorio pietrese e del suo entroterra (frutta e verdura, formaggi, carni, olio e olive, vini, pescato e talune farine come quella di grano enkir o di castagne, prodotti di presidio Slow Food).

Alle spalle di questo progetto c’è, naturalmente, il sostegno importante e costante dell’amministrazione pietrese e in particolare dell’assessorato al turismo, guidato da Daniele Rembado, che da oltre 3 anni lavora per costruire un’identità forte di territorio basata sui 4 asset del brand Pietra Forever (enogastronomia, natura, outdoor, grandi eventi) per dar vita ad un turismo delle “esperienze”, delle emozioni, ed offrire al territorio opportunità di crescita. Da parte della segreteria organizzativa e tecnica, affidata allo studio Bodoni, c’è un grande lavoro di recupero delle ricette, di ricerca dei prodotti e dei produttori, di costruzione di legami tra produttori locali e ristoratori, di raccolta di storie e volti della cucina ligure, lavoro portato avanti anche grazie alla collaborazione preziosa con la locale Condotta Slow Food.

Particolare da non trascurare, in questo progetto di recupero culturale delle tradizioni enogastronomiche, c’è la creazione di una biblioteca di ricettari antichi e nuovi costituita dagli organizzatori dell’evento e messa a disposizione dei ristoratori per costruire i menù e le proposte gastronomiche e preservare un prezioso patrimonio comune.

Infine il progetto “La Gastronomica” punta alla costruzione e il rafforzamento di una idea di ampio respiro, quella dell’Alleanza della Gastronomica, che fa riferimento ad un manifesto e ad un disciplinare, volto a creare un sistema turistico enogastronomico unico nel suo genere

Per dettagli sul progetto, sull’evento e sull’anteprima estiva visitate il sito www.lagastronomica1955.it. Questi sono i locali partecipanti ad “Aspettando La Gastronomica”: Al Castello, Beluga, Da Max, Da Mimmo, Osteria Da Ciassa Nova, Osteria Da Oride, Farinata Da Virginia, Il Capanno, Il Salvatore, Il Vecchio Cuoco, La Svolta 2, La Taverna Del Pirata, Locosteria, Porto Pigoggiu, Tasta Chi, Trattoria Dei Caruggi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.