IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incidente mortale ad Andora, conducente dell’auto indagato per omicidio stradale

Il giovane andorese responsabile dell'incidente, ricoverato in gravi condizioni al Santa Corona, è stato trovato positivo al test dell'alcol

Andora. E’ indagato per il reato di omicidio stradale il conducente della vettura che ha provocato il fatale incidente nel quale ha perso la vita un cittadino senegalese, D.M., ambulante di 50 anni, alla guida di un autocarro e sbalzato fuori dal veicolo dopo lo schianto contro l’auto (lo straniero era probabilmente senza cinture di sicurezza, ma si attendono ancora le ultime perizie). Il sinistro si è verificato l’altro ieri, intorno alle 6 di mattino, in via Merula, nell’immediato entroterra di Andora.

Il guidatore dell’automobile, il 21enne Nicolò C., residente nell’andorese, è stato inoltre trovato positivo all’etilometro, quindi era al volante della propria auto in stato di ebbrezza alcolica.

Secondo la ricostruzione dell’incidente mortale da parte della polizia stradale, il giovane ha perso il controllo della propria vettura all’altezza di una curva, andando ad impattare contro l’autocarro che stava transitando nella direzione opposta: uno scontro frontale particolarmente violento, con lo straniero sbalzato fuori dal mezzo e il 21enne rimasto incastrato all’interno dell’abitacolo.

I due erano stati prontamente soccorsi dal 118, dai militi della Croce Bianca andorese e dai vigili del fuoco: per il 50enne senegalese non c’è stato nulla da fare, il giovane andorese è stato invece trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

Dall’esame autoptico disposto dal sostituto procuratore Ubaldo Pelosi, nell’ambito dell’indagine sull’incidente mortale, è emerso che il senegalese è deceduto per il grave trauma toracico, e le conseguenti lesioni interne, provocate dall’impatto con l’asfalto dopo essere stato scaraventato fuori dal motocarro, compiendo un volo di diversi metri.

L’autopsia era stata disposta anche per accertare un possibile malore da parte dello straniero alla guida dell’autocarro, come causa di perdita di controllo del mezzo, una ipotesi che, però, pare esclusa anche a seguito dei rilievi e degli accertamenti investigativi svolti dalla polizia stradale (il medico legale che ha eseguito l’esame autoptico, Alessandro Bonsignore, ha comunque svolto i prelievi istologici del caso).

Il conducente responsabile del fatale sinistro si trova ancora ricoverato all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure per le ferite e i traumi riportati nell’incidente stradale: le sue condizioni, stando a quanto appreso dai sanitari, restano ancora gravi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.