IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli sportivi dell’acqua di tutto il mondo a Noli con il Green Surf Festival foto

Manifestazione all'insegna del divertimento e della sostenibilità ambientale

Più informazioni su

Noli. A Noli, dal 14 al 16 luglio si svolgerà il Green Surf Festival. Tre giorni dedicati al Surf e allo Stand Up Paddle (SUP) con lo scopo di sensibilizzare sul tema della sostenibilità e della salvaguardia del mare.

Un evento innovativo, unico al mondo dove surf, SUP e cultura ambientale si uniscono in
un’unica cornice che vedrà per la prima volta in Italia e in Europa organizzazione come Sustainable Surf, Waves for Development, 5 Gyres e tante altre. Il weekend si configura come un evento imperdibile per tutti gli amanti del surf, dello stand up e degli
sport acquatici in generale ma anche per tutti coloro che hanno a cuore il rispetto del pianeta. Il programma infatti è pieno attività a tema marino, le più svariate, che vanno dalle gare internazionali di stand up paddle (gara Open ma aperta sia agli atleti FISW che agli amatori), alle demo di winch surfing, a un mega contest di surfskate, passando per le session di SUP yoga, per la film night dedicata al surf e all’ambientalismo, ai moltissimi ‘Green Talks’ di ospiti nazionali e internazionali.

Il festival sarà il primo in Europa a ricevere la certificazione Deep Blue Event – di evento sostenibile e “ocean-friendly”- creata da Sustainable Surf e concessa per solo a pochi eventi del tour mondiale WSL alle Hawaii, negli USA e in Australia. L’evento nasce sull’onda del successo della Noli Sup Race, considerato il miglior evento di SUP del
2016. Il Green Surf Festival ne è la naturale evoluzione, nato dall’idea di un gruppo di nolesi appassionati di surf, di mare e natura tra cui Franz Orsi, Stand Up Paddler professionista e coach della nazionale portoghese di SUP, che hanno voluto andare oltre la (pur attesissima) competizione sportiva, per incidere sul modo di considerare lo sport e l’ambiente.

Nel corso della tre giorni nolese, oltre ad assistere e a partecipare a tutte le attività in spiaggia, si avrà la possibilità di entrare in contatto con start-up e artigiani che operano nel mondo del surf in modo sostenibile: l’evento ospiterà infatti il primo surf eco-market italiano con tanti espositori da tutta Italia. Sarà possibile confrontarsi con aziende e organizzazioni internazionali come Starboard, leader nel mercato del SUP e sponsor dell’evento, che ha intrapreso un percorso verso la produzione di tavole SUP con materiali al 100% riciclati, e Parley for the Oceans, direttamente da New York City a Noli per parlare di “sustainable design thinking” e delle ormai famose scarpe Adidas da loro progettate e realizzate con reti da pesca recuperate dal mare.

Di grande rilevanza, anche a livello locale, la presenza di Fondazione CIMA, un importante ente di ricerca che sostiene la formazione e lo sviluppo tecnologico nei campi della Protezione Civile, Disaster Risk e Biodiversità. E ancora a Noli, dove resiste una piccola comunità di pescatori, non poteva mancare Friend of the Sea, l’organizzazione di tutela dell’habitat marino nota per il progetto Dolphins Safe che ha salvato milioni di delfini e ha dato vita al movimento per la sostenibilità dei prodotti ittici (ora attestati con certificazione internazionale). Fra le molte associazioni partecipanti anche Sea Shepherd che, in collaborazione con il locale centro diving Divenjoy, eseguirà la pulizia dei fondali.

E ancora, al Green Surf Festival si avrà la possibilità di entrare in contatto con Start Up e artigiani che operano nel mondo del surf in maniera sostenibile: l’evento ospiterà il primo Surf Eco market italiano con espositori provenienti da tutta Italia. Il tutto senza dimenticare divertimento e socializzazione: oltre alla Film Night di venerdì, nella serata di sabato 15 un tuffo nei mitici anni ’50 con il party hawaiano in spiaggia e il concerto dei Twist & Shout.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.