IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli animali nell’agriturismo a Stella, Enpa: “Sdegnati dalle parole della donna, l’aiuto è necessario e dimostrabile”

Le parole contro l'associazione non sono andate giù: "Agito per il bene degli animali, come sempre"

Più informazioni su

Stella. E’ ormai polemica aperta sul futuro dell’agriturismo “Codara” di Stella, e dei 170 animali (capre, maiali, bovini e cani) all’interno della struttura, dopo la morte del proprietario: prima la preoccupazione dell’Enpa per la sorte delle bestie con l’intervento di un allevatore esterno, in seguito la secca risposta della figliastra dell’ex titolare che ha smentito quanto riportato dall’associazione animalista, parlando di “intrusione” dell’Enpa in una questione privata e familiare e che gli animali non sono mai stati abbandonati.

Ma l’Enpa non ci sta rispetto alle parole della donna e ha ribadito la sua posizione e la propria azione rispetto all’agriturismo e agli animali stessi: “I volontari dell’Enpa respingono sdegnati le accuse di Daniela Marenco e confermano di aver contattato, dopo essere venuti a conoscenza dell’appello della vedova, una persona della zona che, a sua volta si è messa in contatto con la moglie del proprietario deceduto, e si è recata all’agriturismo per assistere gli animali”.

“Una persona che continua ad andare ad accudire gli animali, ed è disponibile a dimostrarlo in qualsiasi sede. La nostra è stata una azione per amore degli animali, e ci sono allevatori e privati che, dopo aver letto gli appelli, hanno manifestato l’intenzione di portare aiuto agli animali abbandonati nella struttura” aggiunge ancora l’Enpa.

“Certamente è vero che i volontari dell’Enpa non si sono presentati direttamente, ma forse la donna non sa che sono pochissimi ed in continua emergenza per soccorrere e curare gatti liberi ed animali selvatici feriti e malati e non meritano i toni ed i modi che ha avuto nei loro confronti nella telefonata di ieri sera” conclude l’associazione animalista savonese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ENPA SAVONA

    Prima di accusarci ingiustamente mentre cercavamo e cerchiamo di aiutare voi ed i vostri animali, potevate informarvi meglio: uno di coloro che dite essere vostri “amici che vi stanno aiutando” è la stessa persona che avevamo contattato e che si è subito rivolta alla signora Lubrano. Malgrado la vostra scorrettezza stiamo invitando le persone che hanno accolto il nostro appello a portarvi direttamente mangimi ed aiuti. E ci attiveremo per sollecitare il Tribunale di Savona a nominare al più presto un curatore che possa prendersi cura degli animali. I volontari Enpa.