IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gabbiano ferito da esca da pesca a Vado: soccorso dall’Enpa

L'associazione animalista: "Purtroppo gli arnesi per la pesca ricreativa stanno diventando sempre più efficaci e pericolosi, anche per gli altri animali e le persone"

Vado Ligure. Ancora un gabbiano gravemente ferito da amo e lenza è stato soccorso ieri dai volontari della Protezione Animali a Vado Ligure.

“Il volatile si trovava in via XXV Aprile con un pesce finto pieno di ami che gli avevano squarciato la schiena e con il filo di nylon avvolto attorno alle zampe. Ritenendolo un pesce vero aveva beccato l’esca, abbandonata o perduta dal solito maleducato, ed è rimasto ferito ed immobilizzato” spiegano i volontari Enpa.

“C’è voluto del tempo per liberare il gabbiano, un giovane di circa 1 anno, e curargli e disinfettargli le ferite. Appena guarito verrà rimesso in libertà, sperando che abbia imparato la lezione, anche se è difficile distinguere una delle micidiali esche finte a forma di pesce da un animale vero; purtroppo gli arnesi per la cosiddetta pesca ricreativa stanno diventando sempre più efficaci e pericolosi, anche per gli altri animali e le persone” concludono dall’associazione animalista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.