IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale Ligure, all’abbazia dei benedettini il concerto “Oltreconfine. Musicisti emigranti del Barocco Italiano”

Si terrà lunedì 24 luglio alle 21 con ingresso libero

Finale Ligure. “Oltreconfine. Musicisti emigranti del Barocco italiano” è il titolo del concerto che si terrà lunedì 24 luglio alle 21 all’interno della chiesa dei Padri Benedettini a Finale Ligure. Il concerto è inserito nella stagione de “i Concerti dell’Abbazia”.

Marco Bortoletti al Flauto, Angela Ferrando alla Viola e William Vivino al Clavicembalo ripercorrono la vita e le composizioni dei musicisti del Barocco Italiano che per volontà o necessità trovarono il “successo” all’estero, lontano dai loro luoghi di nascita.

Un percorso storicamente attuale attraverso la vita, i viaggi e le opere di autori che dall’Italia si spostarono in Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania, “esportando” lo stile ed il gusto musicale del barocco italiano.

Tra questi illustri compositori la curiosa storia di Anna Bon, nata in Russia, figlia di italiani impresari teatrali in tournee tra le corti europee di inizio settecento, allieva dell’Ospedale della Pietà di Venezia e virtuosa di musica da camera alla corte di Federico von Brandenburg-Kulmbach; le vicissitudini di Giovanni Battista Lulli, toscano, partito tredicenne per la Francia e successivamente insignito dal Re Sole del titolo di “Surintendant de la musique de la Chambre du Roi”; di Giuseppe Sammartini, flautista e oboista, da Milano alla Corte del Principe di Galles e di Antonio Lotti che da Venezia si reca a Dresda per rappresentare le sue opere. Una affascinante testimonianza di un’Italia musicale in movimento attraverso l’Europa in evoluzione.

In programma brani di G. Sammartini, D. Scarlatti, J.B.Lully, Anna Bon e A.Lotti. Ingresso libero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.