IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fallimento Ams Video, un patteggiamento per bancarotta fraudolenta foto

Altri due imputati erano invece stati assolti da ogni accusa

Più informazioni su

Savona. Un anno e cinque mesi di reclusione con la sospensione condizionale. E’ la pena patteggiata questa mattina da Andrea Cazulini nell’ambito del processo relativo al fallimento della Ams Video Srl, la società che era nata dalle ceneri della fallita Bar Games srl e che si occupava della gestione e della distribuzione delle macchinette videopoker in Liguria e nel basso Piemonte, con sede a Millesimo.

Una vicenda (l’operazione di carabinieri e Fiamme Gialle era stata battezzata “Gambling”) per la quale il noto imprenditore dei videopoker Sauro Durando aveva già patteggiato per bancarotta, ma poi giudizio per bancarotta fraudolenta erano finiti anche i figli, Marco Durando e Andrea Cazulini, considerati dal pm Ubaldo Pelosi amministratori di fatto della Ams Video.

Venerdì scorso Marco Durando era stato assolto da ogni accusa, mentre per Andrea Cazulini la posizione era stata stralciata proprio in vista del patteggiamento di oggi (entrambi erano difesi dagli avvocati Amedeo Caratti e Massimo Badella).

Insieme a loro a giudizio c’era anche Giancarlo Curato (difeso dall’avvocato Samuele Monti) che doveva rispondere di bancarotta documentale e di tentata bancarotta fraudolenta per aver tentato di distrarre beni emettendo quattro assegni circolari, per un totale di 17 mila euro, svuotando di fatto il conto della Ams Video quando l’accusa aveva già disposto il sequestro dell’azienda e dei beni e Silvio Auxilia era stato nominato custode giudiziale.

Anche Curato era stato assolto da ogni accusa (per alcuni capi “per non aver commesso il fatto” e per altri “perché il fatto non sussiste”).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.