IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Del Debbio in Liguria, M5S: “100 mila euro per ennesima marchetta di Toti”

I pentastellati: "La Regione Liguria è ormai la succursale di Mediaset"

Regione. “Centomila euro di soldi pubblici per quattro serate in piazza condotte dal giornalista Paolo Del Debbio, volto di Rete 4, amico ed ex collega di Toti che poche settimane fa aveva presentato il comizio di chiusura della campagna elettorale di Bucci in piazza Matteotti. Nell’ultima marchetta della Regione Liguria c’è una quantità di conflitti di interessi e spreco di denaro pubblico da far invidia a Berlusconi”. Così il Movimento 5 Stelle ligure commenta il tour itinerante in Liguria del giornalista televisivo “In piazza con Paolo Del Debbio” per promuovere il territorio, partito ieri sera da Alassio.

“D’altronde, che piazza De Ferrari fosse ormai diventata una succursale di Mediaset era ormai sotto gli occhi di tutti. Ma Toti sembra voler far di tutto per ricordarcelo ad ogni occasione, in totale sprezzo del ruolo di istituzionale che dovrebbe rappresentare”, attaccano i pentastellati.

“Il presidente della Regione faccia al più presto chiarezza sulle procedure con cui si è scelto di investire i soldi dei cittadini liguri in questo tour. Qual è il valore culturale dell’operazione? Quali ricadute ci si attendono sul territorio? Non sarebbe stato più opportuno investire la stessa cifra per eventi culturali, sociali o turistici che interessano davvero i liguri, invece di propinargli l’ennesimo talk show politico con i soliti noti, di cui gli italiani ormai hanno piene le tasche?”, conclude il M5S.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.