IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Cosio D’Arroscia, dove anche la lavanda è usata in cucina

"Liguria del gusto e quant'altro" è la rubrica gastronomica di IVG, ogni lunedì e venerdì

Più informazioni su

“Liguria del gusto e quant’altro” è il titolo di questa rubrica curata da noi, Elisa (alla scrittura) e Stefano (alle ricerche), per raccontare i gusti, i sapori, le ricette e i protagonisti della storia enogastronomica della Liguria. Una rubrica come ce ne sono tante, si potrà obiettare. Vero, ma diversa perché cercheremo di proporre non solo personaggi, locali e ricette di moda ma anche le particolarità, le curiosità, quello che, insomma, nutre non solo il corpo ma anche la mente con frammenti di passato, di cultura materiale, di sapori che si tramandano da generazioni. Pillole di gusto per palati ligustici.

elisa stefano pezzini

Questa volta proponiamo una “gita fuori porta” per cercare di gustare gli antichi sapori della Cucina Bianca. Siamo a Cosio d’Arroscia dove ogni anno, la terza domenica di luglio, si tiene la “Festa delle Erbe e della Lavanda”, nata sulla base di una secolare consuetudine degli abitanti di Cosio legata all’uso delle erbe spontanee in campo alimentare, medicinale, veterinario, rituale, pastorale e per sottolineare l’antichissima tradizione cosiese della coltivazione e della distillazione della lavanda (siamo ad un “tiro di schioppo” dal Colle di Nava).

L’intento è anche quello di far conoscere il patrimonio della gastronomia cosiese e difenderne la specificità. I visitatori gusteranno il tradizionale “Pranzo nel borgo”, in un percorso che si snoda tra i freschi “caruggi” medievali dove si assaggeranno gli originali piatti tipici di Cosio a base di erbe, tipiche della Cucina Bianca, ormai un must per i buongustai: le “rajore”, preparate con moltissime erbe spontanee dalle signore del paese e cotte nei tradizionali forni a legna, le squisite “turle” ripiene con patate, uova, formaggio, olio extravergine di oliva e insaporite con erbette aromatiche, le dolci “caterinette” aromatizzate alla lavanda! E tante altre prelibatezze… Tutto rigorosamente a “chilometro zero”!

Domenica 16 luglio, la manifestazione inizierà alle 9 con il mercatino dell’artigianato. Alle ore 12,30 partirà il percorso gastronomico per le vie del centro storico. La giornata sarà animata da gruppi itineranti con musica popolare e balli. Durante la manifestazione sarà attivo un servizio di bus navetta, per permettere ai partecipanti di raggiungere facilmente il paese dal parcheggio delle auto.

Liguria del Gusto è la rubrica gastronomica di IVG, con uscite al lunedì e al venerdì: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.