IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Commercio abusivo: nuovo sequestro di merce da parte della municipale di Alassio fotogallery

Stamattina municipale e capitaneria di porto hanno effettuato nuovi controlli sulle spiagge libere per la questione del “sovraffollamento domenicale”

Alassio. Continua il lavoro della polizia municipale di Alassio per contrastare il fenomeno del commercio abusivo.

Alassio, nuovo sequestro di merce da parte della municipale

Ieri sera gli agenti agli ordini del comandante Francesco Parrella hanno effettuato nuovi ingenti sequestri di merce contraffatta (per lo più borse e portafogli con i loghi di note griffe come Prada e Chanel) nella zona di ponente, sulla passeggiata Ciccione. Dall’inizio della stagione ad oggi sono già decine le operazioni simili concluse dai vigili alassini.

“Il nostro impegno sul fronte dell’abusivismo commerciale è costante – spiega Parrella – Ogni giorno effettuiamo almeno tre o quattro sequestri di merce. Quest’ultimo, in particolare, è ad opera degli agenti in servizio durante il turno notturno, che si conclude all’una di notte. Ciò a confermare come l’impegno dei nostri uomini su questo fronte sia costante durante l’arco di tutta la giornata e della settimana per l’intera la stagione”.

Alassio, nuovo sequestro di merce da parte della municipale

Ma non solo. Questa mattina all’alba gli agenti della municipale alassina e gli uomini della capitaneria di porto hanno effettuato nuovi controlli sulle spiagge libere del litorale alassino per quanto riguarda l’orma famosa questione del “sovraffollamento domenicale”.

“L’intervento fa seguito a quello simile messo in atto domenica scorsa – spiega Parrella – Sette giorni fa abbiamo riscontrato, in spiaggia, la presenza di alcune tende. I loro proprietari sono stati sanzionati. Questa settimana, invece, la situazione era più tranquilla”.

“A differenza di quanto avvenuto ad esempio a Laigueglia, noi abbiamo deciso di non chiudere le spiagge libere. Per questo motivo, in tanti si recano in spiaggia già dalle prime ore dell’alba. Quest’oggi non abbiamo riscontrato particolari violazioni alle ordinanze balneari”. I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.