IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le associazioni di IVG.it - ARCI Savona

Informazione Pubblicitaria

Celle, inaugurata presso la SMS Operai e Impiegati nuova casetta dell’acqua foto

Iniziativa in collaborazione con Puracqua e il supporto di ARCI Savona

Più informazioni su

Celle Ligure. È entrato in funzione presso la Società di Mutuo Soccorso Operai e Impiegati di via Colla 28 il nuovo impianto per l’erogazione di acqua potabile della rete idrica, filtrata, liscia e gasata. L’iniziativa è stata fortemente voluta dal nuovo Consiglio di Amministrazione della Società ed è stata resa possibile con la collaborazione con la società Puracqua e il supporto di ARCI Savona, a cui il sodalizio aderisce.

Il progetto segue quelle di altre due storiche SMS aderenti ARCI Savona, la Contadini e Operai “La Rocca” e SMS Fratellanza Leginese “Milleluci”, che nel dicembre 2015 hanno permesso l’inaugurazione di due analoghe casette dell’acqua nei pressi delle proprie sedi sociali.

Il posizionamento della “casetta dell’acqua” nella SMS di Celle ha l’obiettivo di promuovere l’acqua della rete idrica, buona, controllata e sicura, in alternativa alle acque in bottiglia, spesso scelte solo perché gasate o per la pubblicità.

L’utilizzo dell’acqua erogata dalla rete idrica, liscia o gasata, è un volano per una serie di pratiche virtuose: garantisce ai cittadini un beneficio concreto in termini economici, visto il basso costo di ogni litro d’acqua (5 centesimi di euro). Un beneficio reale visto che si calcola che una famiglia media italiana spenda circa 300 euro l’anno in acqua minerale in bottiglia; riduce, a livello famigliare e comunale, la produzione di rifiuti in plastica e l’inquinamento causato dal trasporto dell’acqua in bottiglia.

Utilizzare acqua “del rubinetto” può voler dire, per una città come Savona, risparmiare oltre 665.000 bottiglie di plastica che equivalgono a più di 800 cassonetti di plastica da portare in discarica; restituisce all’acqua della rete idrica il valore di bene pubblico contrastando la tendenza a declassarla solo come acqua per usi non alimentari.

Una volta installate le case dell’acqua saranno trasformate in luoghi pubblici di incontro e di socializzazione, con lo studio e la realizzazione da parte delle tre Società di Mutuo Soccorso di iniziative ad hoc per coinvolgere gli istituti scolastici del territorio al fine di avvicinare e sensibilizzare le giovani generazioni al consumo responsabile dell’acqua “bene comune”.

“La tutela dell’ambiente con la diminuzione dei rifiuti plastici e la riduzione dell’inquinamento da trasporto dell’acqua in bottiglia oltre alla possibilità di far risparmiare significativamente le famiglie nell’acquisto dell’acqua, soprattutto gasata, sono stati gli obiettivi fondamentali che ci siamo posti con la realizzazione di questo progetto”, afferma Franco Zunino, presidente della SMS Operai e Impiegati.

“Attraverso iniziative come questa viene ribadito il fondamentale ruolo sociale delle nostre Società di Mutuo Soccorso che, ancora una volta, mettono a disposizione i propri spazi e le proprie strutture a favore della cittadinanza e di un bene comune come l’acqua. L’aver coniugato la possibilità di permettere significativi risparmi economici alle persone con la tutela dell’ambiente è un modo concreto per attualizzare gli antichi valori del mutuo soccorso”, dice invece Alessio Artico, presidente provinciale ARCI Savona.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.