IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Cairo, Giuliano Bertone: “Nuova giunta Lambertini, già due casi in cui ha rivelato dei limiti”

Il riferimento è alla scelta di appoggiare una sola delle due opposizioni durante l'elezione della commissione elettorale e a quella di non partecipare alla riunione sull'area di crisi complessa con il viceministro Bellanova

Più informazioni su

Cairo Montenotte. Riguardo l’amministrazione Lambertini non ho alcun pregiudizio, ha vinto le elezioni e deve lavorare, valuteremo poi nel merito di volta in volta. Tuttavia già nell’arco di un solo mese si sono manifestati in almeno due casi dei limiti.

Il primo episodio è stata la scelta discutibile di appoggiare una sola delle due opposizioni al momento della votazione, nel primo consiglio comunale, per l’elezione della commissione elettorale comunale.

Il secondo si è manifestato nella non partecipazione alla riunione su Area di crisi complessa che si è svolta martedì 11 luglio a Vado alla presenza del viceministro on. Teresa Bellanova.

La giustificazione addotta del ritardo del viceministro e di un impegno istituzionale del sindaco stupisce anche perché ci sono anche gli assessori di cui uno con delega espressa allo sviluppo economico.

Le polemiche non le amo, mi hanno dato fastidio in campagna elettorale e credo che non interessino ai cittadini, parlo di questo però perché quando si tratta di progetti concreti per lo sviluppo del territorio non si fa mai polemica.

L’esercizio della democrazia non è cosa facile e quando si vince o si perde occorre che le voci siano equamente ed egualmente comprensibili da parte di tutti i cittadini.

Il sindaco rappresenta tutti e in funzione di questa rappresentanza sarebbe auspicabile che dialogasse con tutti quelli che, a prescindere dal colore politico possono portare risorse sul territorio, soprattutto in un momento in cui per Cairo è davvero indispensabile avere oocasioni di sviluppo.
C’è una forte crisi sul territorio, persone che hanno perso lavoro, famiglie che non arrivano alla fine del mese che hanno bisogno di soluzioni, anche per questo occorre impostare un progetto civico di ampio respiro, affinché nessun cittadino si senta dimenticato o escluso. Penso che riportare la politica in mezzo alla gente sia un obiettivo importante e può essere raggiunto solo con un impegno sui grandi temi concreti: lavoro, ambiente e sociale tra gli altri.

Giuliano Bertone

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.